Il ritorno di Juan Guaidó: spiegazioni giuridiche sul caso

Ana Cristina Bracho*

Il 29 gennaio 2019, il Procuratore generale della Repubblica Tarek William Saab aveva presentato una petizione alla Corte suprema di giustizia per l’autorizzazione ad avviare un’indagine penale contro il cittadino Juan Guaidó. Lo fece considerando che gli atti compiuti da questo deputato erano legati al verificarsi di “atti violenti nel paese, con dichiarazioni di governi stranieri e il congelamento di beni della Repubblica, fatto che implicherebbe l’aver commesso gravi crimini che minacciano l’ordine costituzionale “. La sua petizione era accompagnata dalla richiesta di misure precauzionali che permettessero alle indagini di avanzare e risolvere la situazione in un possibile procedimento penale.

Continua a leggere

ll Burkina Faso inaugura la maestosa statua di Thomas Sankara a Ouagadougou

 

La statua in memoria di Tomas Sankara

Mildred Europa Taylor

Il Burkina Faso ha inaugurato un’enorme statua di bronzo in onore del suo ex presidente e leader rivoluzionario, Thomas Sankara. La statua è stata inaugurata sabato a Ouagadougou, la capitale del Burkinabe, a margine del festival cinematografico africano, il Fespaco, e come parte del grande monumento commemorativo di Sankara. Il presidente del Burkina Faso, Roch Kabore, è stato assistito dall’ex leader del Ghana, Jerry John Rawlings, e da altri membri del governo per inaugurare la statua.

Continua a leggere

A Londra idealmente con Barnard per Assange

 

Appoggiamo l’iniziativa di Paolo Barnard in solidarietà con Julian Assange, nella speranza che altri personaggi noti a livello internazionale, matti ma liberi come lui, lo affianchino per sollevare il velo di omertà sulla “detenzione del fondatore” di Wikileaks, bloccato da otto anni in una stanza dell’ambasciata boliviana a Londra. Durante l’attesa di poter lasciare il Regno Unito senza rischiare di essere “venduto” agli Stati Uniti, Julian non ha potuto avere le cure necessarie neppure di…un dentista!

Quello che segue arriva dal sito di Paolo Barnard:

Continua a leggere

Le Notizie di Prensa Latina dall’1 al 5 ottobre

Risultati immagini per Federazione Sindacale Mondiale

La Federazione Sindacale Mondiale sostiene Cuba nella lotta contro il blocco

 

La presenza cubana nel dibattito generale dell’ONU apre nuovi orizzonti

1.10 – Dopo la partecipazione per la prima volta all’ONU del Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, si aprono oggi nuove possibilità nell’agenda bilaterale dell’isola e anche di avvicinamento con alcuni settori degli Stati Uniti. Oltre a compiere un intenso programma bilaterale all’ONU durante la sua visita dal 23 al 30 settembre, il Presidente ha incontrato i rappresentanti di vari settori e autorità locali. Diaz-Canel non solo ha tenuto un discorso nel dibattito ad alto livello dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ma ha anche partecipato al Vertice di Pace Nelson Mandela e alla riunione plenaria per commemorare la Giornata Internazionale per l’Eliminazione Totale delle Armi Nucleari.

I cubani di oltre 100 paesi esprimono il loro parere sul progetto di Costituzione

1.10 – I cubani di oltre cento paesi hanno avanzato a oggi duemila proposte sul progetto di Costituzione per sostituire la Costituzione in vigore sull’isola dal 1976. Secondo quanto ha spiegato a Prensa Latina Ernesto Soberón, direttore degli Affari Consolari e Cubani all’Estero (DACCRE) del Ministero degli Esteri cubano, questo processo senza precedenti è stato accolto molto bene dai compatrioti che vivono in altri luoghi e dai loro familiari nella più grande delle Antille. Il processo è stato concepito in modo che tutti i cubani potessero partecipare al dibattito sul progetto costituzionale, ha detto Soberón nel contesto della partecipazione del Presidente cubano Miguel Díaz-Canel e di una delegazione dell’isola all’Assemblea Generale dell’ONU.

La riforma costituzionale consolida la democrazia cubana, dice un deputato

2.10 – La partecipazione dei cubani alla consultazione sul progetto di nuova Costituzione riafferma la democrazia sull’isola, ha detto Gerardo Hernández, deputato dell’Assemblea Nazionale del Poder Popular. In un’intervista con Prensa Latina, il vice-rettore dell’Istituto Superiore di Relazioni Internazionali (ISRI) ha detto che la discussione del testo è un fatto unico al mondo e rappresenta un atto di democrazia che si estende a ogni quartiere, centro di lavoro e di studio.

Continua a leggere

Le Notizie di Prensa Latina dal 24 al 28 settembre

Risultati immagini per miguel diaz canel onu

Il presidente cubano avverte l’ONU su una minaccia alla pace

24.9 – La pace internazionale permane minacciata dalla filosofia del dominio, ha avvertito oggi il Presidente cubano Miguel Díaz-Canel al Vertice di Pace Nelson Mandela, una riunione ad alto livello dell’Assemblea Generale dell’ONU. Nella sede dell’organizzazione multilaterale, il presidente del Paese caraibico ha ricordato le parole del leader sudafricano e combattente antiapartheid quando ha detto: “Vogliamo anche essere padroni del nostro destino”.

Il progetto di costituzione cubana è stato oggetto di un dibattito approfondito in Cina

24.9 – La missione statale di Cuba in Cina ha discusso a fondo il progetto della nuova Costituzione, come parte del processo di convocazione di tutti i cittadini dell’isola che lavorano o risiedono all’estero. Funzionari diplomatici, come rappresentanti e lavoratori delle diverse aziende e istituzioni accreditate nel gigante asiatico, hanno contribuito durante il dibattito con i loro punti di vista sul contenuto della Costituzione. Le proposte si riferivano a modifica, aggiunta o cancellazione di alcuni titoli e articoli del testo, ma sono stati espressi dubbi anche sulla formulazione di altri.

Le fortificazioni coloniali di La Habana, attrazione speciale per i turisti

24.9 – Mentre la capitale cubana si prepara a festeggiare il prossimo anno i suoi 500 anni dalla fondazione (16 novembre 2019), oggi è in risalto il piacere dei turisti di conoscere e di fotografare le sue fortezze coloniali. Si tratta di scenari con molta storia, molto ben conservati e quindi una delle attrazioni più rilevanti di La Habana, creati per proteggere la città di San Cristobal dagli attacchi di corsari e pirati. Il Castello dei Re Magi di El Morro, si trova su un’alta roccia all’ingresso della Baia. I lavori sono durati 40 anni, iniziati nel 1589 e terminati nel 1630.

Continua a leggere

Le Notizie di Prensa Latina dal 17 al 21 settembre

La Nuova Costituzione a Cuba la scrive il Popolo

I cubani in Nicaragua appoggiano la consultazione popolare sulla Costituzione

17.9 – I cubani residenti in Nicaragua hanno oggi appoggiato la consultazione popolare sul progetto di nuova Costituzione sull’isola, considerandola un esercizio democratico e rappresentativo dello Stato rivoluzionario. Durante un’intervista con Prensa Latina, Aimée Aedo ha sottolineato l’importanza che tutto il popolo possano discutere e proporre cambiamenti, con i giovani come protagonisti essenziali nel processo di riforma della Costituzione. “Si tratta di un grande passo avanti verso una società più giusta e più democratica in cui i diritti individuali, sociali, economici, culturali, civili e politici di tutti i cittadini sono ampliati e protetti”, ha detto.

Il turismo nell’oriente cubano crescerà fino al 2030

17.9 – Lo sviluppo del turismo nella cayeria della provincia cubana orientale di Camagüey ha proposto un ampio sviluppo che si estende fino al 2030 con circa 25.000 camere d’albergo, riportano oggi i rapporti ufficiali. Una relazione pubblicata questo lunedì dal quotidiano Granma, aggiunge che ogni obiettivo di lavoro è svolto da personale esperto con rigorosi standard di qualità. L’apertura nei prossimi mesi del primo hotel a essere costruito a Cayo Cruz, Esmeralda, significa l’inizio definitivo dello sviluppo turistico nella cayería nord di Camagüey, previsto fino al 2030.

Continua a leggere

Le Notizie di Prensa Latina dal 10 al 14 settembre

Risultati immagini per oms contra el bloqueo

Il blocco degli Stati Uniti contro Cuba è ingiusto, afferma la OPS

10.9 – Il blocco imposto dal Governo degli Stati Uniti a Cuba è ingiusto, ha detto oggi il rappresentante dell’Organizzazione Mondiale della Sanità/Organizzazione Panamericana della Salute (OMS/OPS) a Cuba, Cristian Morales. Pertanto, ci uniamo alla posizione della maggior parte dei paesi al momento del voto storico nell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ha detto Morales a La Habana in dichiarazioni a Prensa Latina. Questa politica incide sullo sviluppo e sulla salute del popolo cubano e obbliga le autorità nazionali a compiere un doppio e un triplo sforzo per mantenere in funzione le attrezzature e garantire i farmaci necessari, ha affermato.

La discussione sulla nuova Costituzione cubana entra nella quinta settimana

10.9 – La discussione popolare sulla nuova Costituzione cubana entra oggi nella quinta settimana di una fase prevista fino al 15 novembre, caratterizzata da nuovi scenari di dibattito all’interno e all’esterno dell’isola. L’inizio dell’anno scolastico 2018-2019 la settimana scorsa e la partecipazione dei cubani residenti all’estero, promettono una maggiore diversità di criteri e di proposte per modificare, concordare o eliminare quanto affermato nel testo costituzionale. Tra le principali questioni finora affrontate vi sono i cambiamenti introdotti nell’istituzione del matrimonio e nella struttura dello Stato; la creazione delle figure di Presidente, di Primo Ministro e dei Governatori; i doveri e i diritti dei cittadini e i fondamenti economici.

Continua a leggere

Le Notizie di Prensa Latina dal 3 al 7 settembre

ATTACCHI ACUSTICI DEI CUBANI….COSE DA URLO!

 

Díaz-Canel apre la cerimonia per il nuovo anno scolastico a Cuba

3.9 – Il Presidente cubano, Miguel Díaz-Canel, ha intestato oggi un evento a La Habana per l’inizio dell’anno scolastico 2018-2019, in cui oltre 10.000 centri di insegnamento aprono le porte a quasi due milioni di studenti. Il Presidente ha partecipato a una cerimonia nella scuola elementare Rafael María de Mendive, che ha aperto lunedì dopo oltre 150 anni da quando l’eroe nazionale cubano, José Martí, vi aveva studiato. Il Ministro dell’Istruzione, Ena Elsa Velázquez, lo storico di La Habana, Eusebio Leal, l’Ambasciatore vietnamita sull’isola, Nguyen Trung Thanh, e altri ospiti hanno partecipato all’evento nella struttura che porta il nome del maestro dell’eroe per indipendentista.

Quasi due milioni di cubani frequentano le lezioni nel corso 2018-2019

3.9 – Circa due milioni di bambini, adolescenti e giovani cubani rientrano o arrivano oggi in classe per l’inizio dell’anno scolastico 2018-2019, in un sistema educativo che comprende oltre 10.000 scuole e 22 università. Nel corso degli ultimi due mesi, le autorità del settore hanno lavorato alla preparazione del nuovo corso, che rientra nel miglioramento del sistema educativo nazionale. Secondo il Ministro dell’Istruzione, Ena Elsa Velázquez, è in corso la seconda fase del terzo miglioramento, che si traduce in pratica nella convalida dei programmi di studio e dei metodi di lavoro.

Continua a leggere