POTETE TROVARE NOTIZIE COSTANTEMENTE AGGIORNATE SULLA PAGINA FACEBOOK DELL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI AMICIZIA ITALIA-CUBA
(cliccando sul riquadro qui sopra verrai connesso alla pagina facebook dell'Associazione Nazionale Amicizia Italia-Cuba)

Le Notizie di Prensa Latina dall’1 al 28 giugno

Immagine correlata

Arrivato a Cuba dal Venezuela un aereo con aiuti umanitari

1.6 – Un aereo venezuelano è arrivato questo giovedì a La Habana con aiuti umanitari per alleviare i danni causati dalle forti piogge che hanno colpito l’isola caraibica durante la scorsa settimana. L’aereo è stato ricevuto a La Habana da Roberto López, Vice-Ministro del Commercio Estero degli Investimenti Stranieri, e da Milagros Rodríguez, incaricata d’affari dell’Ambasciata venezuelana a Cuba. L’aereo ha trasportato un totale di 12 tonnellate di aiuti, tra acqua minerale, alimenti e generi di prima necessità. Secondo le informazioni fornite, il carico comprende 875 casse di acqua minerale (7 tonnellate) e 4 tonnellate di tonno in scatola.

Cuba e Stati Uniti annunciano la posta diretta e permanente

1.6 – Cuba e Stati Uniti hanno convenuto oggi di attuare lo scambio di posta tra i due paesi in modo permanente e con voli diretti. L’annuncio dell’Ufficio Postale di Cuba indica che la decisione è stata presa dopo l’attuazione per oltre un anno di un piano pilota per lo scambio diretto tra le due nazioni, come annunciato nel marzo 2016. Secondo l’Ufficio Postale di Cuba e il Postal Service degli Stati Uniti, l’esecuzione del servizio nel suo formato attuale è iniziata il 16 aprile 2018 e tiene conto delle esigenze tecniche, operative e di sicurezza individuate dalle parti durante l’esecuzione del piano pilota. Il ripristino di questo servizio consente l’invio postale su voli diretti tra Cuba e gli Stati Uniti, di corrispondenza, pacchi postali e servizi di corriere espresso attraverso gli uffici postali dei due paesi.

Cuba denuncia all’OIL la violazione dei diritti dei lavoratori palestinesi

1.6 – Cuba ha denunciato alla 107° Conferenza dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) le violazioni dei diritti dei lavoratori palestinesi, avvenute in Israele e nei territori arabi occupati, come riportano oggi fonti diplomatiche. L’Ambasciatore di La Habana all’ONU di Ginevra, Pedro Luis Pedroso, ha lamentato che “oltre alle esecuzioni extragiudiziali, alle uccisioni mirate, alla tortura dei detenuti, agli arresti arbitrari, alla distruzione di case e di strutture civili, all’uso indiscriminato della forza e alle punizioni collettive, si verificano anche violazioni dei diritti dei lavoratori palestinesi”. In un discorso pronunciato durante la sessione di solidarietà con i lavoratori e il popolo palestinese, il diplomatico ha affermato che la situazione di oppressione, discriminazione, sfruttamento e negazione dei diritti cui sono soggetti, che impedisce loro di godere di un lavoro dignitoso e di una vita decente, genera estrema preoccupazione.

Si lavora per ridurre al minimo l’impatto delle fuoriuscite in una raffineria cubana

1.6 – L’azienda Unión Cuba-Petróleo (CUPET) sta lavorando per minimizzare l’impatto di una fuoriuscita che si è verificata lunedì scorso nella raffineria di Cienfuegos (centro-ovest) a causa di forti piogge, ha riferito oggi la televisione nazionale. Secondo il rapporto, circa 12.000 litri cubi sono usciti dalle vasche di trattamento delle acque reflue dell’impianto, e l’impatto ecologico sulla baia di Cienfuegos è ancora da determinare. Il costo preliminare di recupero totale può essere dell’ordine di un milione di dollari, ha detto il direttore generale di CUPET, Juan Torres. Il funzionario ha tuttavia assicurato che la situazione potrà essere controllata e riportata alla normalità entro un termine ragionevole. E’ possibile che in 15-20 giorni venga bonificata la maggior parte dell’impianto, ha detto.

Cuba celebra la Giornata dell’Infanzia con conquiste e inserimento

1.6 – Cuba celebra oggi la Giornata Internazionale dell’Infanzia con risultati riconosciuti dalle Nazioni Unite nel settore dell’assistenza ai minori e ratifica il suo impegno in quanto Stato parte della Convenzione sui Diritti del Fanciullo. Attività culturali e sportive si svolgono in tutta l’isola in occasione della data fissata nel 1954, quando l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha invitato i paesi a promuovere il benessere dei bambini e la fratellanza e la comprensione tra i bambini di tutto il mondo. Tra le misure adottate da Cuba a favore di questo settore demografico vi è l’attuazione del Piano d’Azione Nazionale per l’infanzia, l’Adolescenza e la Famiglia per il periodo 2015-2020, che stabilisce le responsabilità di ogni istituzione coinvolta nello sviluppo dei bambini.

La versione cubana di Giselle continua a trionfare negli Stati Uniti 40 anni dopo

1.6 – Quattro decenni dopo il debutto del Balletto Nazionale di Cuba (BNC) negli Stati Uniti con Giselle, una nuova generazione di ballerini sta ottenendo molte lodi a Washington grazie a questo classico. Se il 30 maggio 1978 Alicia Alonso, direttrice della celebre compagnia, interpretava il personaggio al John F. Kennedy Center for the Performing Arts di Washington DC, ieri sera è stata Sadaise Arencibia, la ballerina principale del gruppo, a esibirsi nel balletto nello stesso luogo. La sfida per Arencibia è stata grande, come racconta la stessa artista a Prensa Latina, perché si trattava di un balletto in cui “Alicia è un’icona”.

Riconosciuto il lavoro dell’équipe medica di fronte al disastro aereo a Cuba

4.6 – L’esperto di Medicina Legale, Jorge González, ha valutato oggi positivo il lavoro dell’équipe medica incaricata di occuparsi dell’incidente aereo avvenuto a Cuba il 18 maggio. Durante il primo dibattito della commissione permanente di Salute e Sport dell’Assemblea Nazionale del Poder Popular (Parlamento), l’esperto forense cubano ha riconosciuto la risposta immediata della gente all’accaduto, “la loro solidarietà e l’azione umana”. Studi in tutto il mondo dimostrano che i disastri fanno emergere il peggio negli esseri umani, ma nella realtà è vero il contrario, ha detto González, capo principale e attivo partecipante alla scoperta dei resti di Ernesto Che Guevara e dei suoi compagni di guerriglia in Bolivia, considerata un’impresa scientifica.

Il Parlamento cubano mantiene legami con gli omologhi di 146 paesi

4.6 – L’Assemblea Nazionale del Poder Popular di Cuba intrattiene relazioni con i parlamenti di 146 paesi dei cinque continenti, legami incentrati nella missione di promozione e difesa della politica estera dell’Isola, hanno sottolineato oggi a La Habana i deputati. Nella prima riunione del Comitato per le Relazioni Internazionali della IX legislatura – insediatasi il 18 aprile per il periodo 2018-2023 – la presidente di questo gruppo di lavoro, Yolanda Ferrer, ha sottolineato che i livelli di interazione con i parlamenti del mondo sono diversi. Durante la precedente legislatura (2013-2018), abbiamo sviluppato questi collegamenti attraverso visite di delegazioni, incontri interparlamentari e forum regionali e mondiali, tra altre vie, ha detto la deputata, che è stata confermata nella carica sabato scorso nella prima sessione straordinaria del periodo in corso.

Il Parlamento di Cuba contro la corruzione e l’indisciplina sociale

4.6 – Il contributo alla lotta contro la criminalità, la corruzione, l’illegalità e l’indisciplina sociale figura tra le principali linee di lavoro del Parlamento cubano nella sua IX legislatura, hanno sottolineato oggi a La Habana i deputati. Nella prima riunione della Commissione per gli Affari Costituzionali e Giuridici per il periodo 2018-2023, i legislatori hanno parlato della necessità di garantire la legalità e la costituzionalità delle leggi sottoposte all’approvazione dell’Assemblea Nazionale del Poder Popular (ANPP). Il sostegno al processo di attuazione delle linee guida della politica economica e sociale del Partito (Comunista di Cuba) e della Rivoluzione, e la promozione della cultura giuridica tra i cittadini si evidenziano pure tra le direttrici per l’attuale legislatura insediata il 18 aprile.

Cuba mostra a Ginevra progressi in materia di parità tra i sessi sul lavoro

4.6 – La priorità di Cuba è quella di promuovere la parità di genere sul posto di lavoro, una politica che ha avuto impulso sin dal trionfo rivoluzionario del 1959, ha dichiarato oggi il Ministro del Lavoro e della Sicurezza Sociale, Margarita González. Intervenendo nella sessione plenaria della 107° Assemblea dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL), il Ministro ha sottolineato che questa volontà è sostenuta dalla Costituzione ed è espressa in numerose disposizioni giuridiche che garantiscono i diritti delle donne. A questo proposito, ha sottolineato che l’accesso alla salute, all’istruzione, all’occupazione, alla parità di retribuzione, alla sicurezza sociale e all’avanzamento tecnico e culturale sono diritti acquisiti dalle donne nella nazione caraibica.

Cuba condanna la risoluzione dell’OSA contro il Venezuela

7.6 – Cuba ha condannato oggi una risoluzione contro il Venezuela adottata alla 48° Assemblea Generale dell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) come interferenza negli affari interni di quel paese sudamericano. Questa decisione viola il diritto internazionale e la rigorosa osservanza dei principi della Carta delle Nazioni Unite, compreso il rispetto dell’autodeterminazione, ha dichiarato Eugenio Martínez, direttore generale del Ministero degli Affari esteri per l’America Latina e i Caraibi. La risoluzione adottata non contribuisce al dialogo in Venezuela, ha aggiunto, sottolineando che le pressioni esercitate da vari componenti dell’OSA hanno impedito di raggiungere un accordo tra il governo e l’opposizione.

Cuba e Stati Uniti dibattono a La Habana sulla salute del cuore

7.6 – Per discutere della salute del cuore nella regione e nel mondo, si terrà oggi la riunione congiunta del Collegio Americano di Cardiologia (ACC) e della Società Cubana di Cardiologia (SCC). Durante l’incontro, una delle attività del XXX Congresso Centroamericano e Caraibico di Cardiologia, sarà quella di analizzare, tra l’altro, le nuove terapie per l’embolia polmonare acuta. La valutazione dell’aterosclerosi coronarica e l’aspirazione meccanica del trombo, sono altre questioni da discutere. Secondo il programma, l’occasione sarà propizia per costituire nel Palazzo dei Congressi di La Habana il Capitolo Cubano dell’ACC con la partecipazione di circa 700 delegati, tra cubani e stranieri.

Le autorità cubane incoraggiano i viaggi in nave da crociera

8.6 – Le modalità di viaggio delle navi da crociera sono oggi in piena espansione nel turismo cubano, a giudicare dalle più recenti relazioni in materia e dalla strategia di diversificazione delle forme di vacanza a Cuba. Un rapporto della Agenzia Cubana di Notizie (ACN) riflette questo venerdì la crescente spirale di viaggi di navi da crociera a Cuba. La nota sottolinea che sempre più compagnie di crociere stanno inserendo Cuba nei loro itinerari, anche con navi di lusso, e una grande capacità di passeggeri, mostrando la crescente immagine favorevole di questo paese come una destinazione sicura. Attualmente sono 17 le compagnie operanti a Cuba con 25 navi, che hanno prodotto l’arrivo di oltre 500.000 passeggeri al termine dell’alta stagione (novembre-aprile), con un incremento del 67% rispetto al periodo precedente.

Gli studenti universitari cubani respingono le dichiarazioni di Pompeo all’OSA

8.6 – Gli studenti universitari cubani e latinoamericani hanno approvato oggi a Guantánamo una dichiarazione che respinge le dichiarazioni rilasciate riferite all’isola dal Segretario di Stato americano Mike Pompeo il 4 giugno all’OSA. Nell’ambito del 4° Workshop Universitario Scientifico sui Progetti di Impatto Socio-culturale sullo Sviluppo Locale, il Presidente della FEU dell’Università di Guantánamo (UG), Roberlandy Thomas, ha denunciato la natura interferente dell’intervento di Pompeo. “I giovani cubani sono orgogliosi della loro storia, delle loro conquiste e sono i protagonisti delle principali trasformazioni che il Paese sta vivendo, cioè della democrazia”, si legge nel documento. Ha anche ribadito che i giovani studenti universitari cubani sono consapevoli del loro ruolo nella società cubana di oggi e che sapranno adempiere a questo compito e non tradiranno mai la Rivoluzione.

Una brigata cubana per il rafforzamento dei servizi medici in Kenia

8.6 – Una brigata di 101 medici cubani è arrivata in Kenia per rafforzare il sistema sanitario di questa nazione africana, ha affermato oggi il Ministero degli Esteri di Cuba. L’arrivo dei medici in questo paese è considerato un evento senza precedenti nella storia dei legami bilaterali, ed è il risultato della visita ufficiale effettuata alla più grande delle Antille dal Presidente del Kenia, Uhuru Kenyatta, nel marzo 2018, Secondo il sito-web del Ministero degli Affari Esteri, questo contingente è composto da 101 esperti di diverse specialità. I legami diplomatici tra Cuba e Kenya sono stati stabiliti il 19 ottobre 1995.

Il Balletto Nazionale di Cuba conclude il tour negli Stati Uniti con Giselle

8.6 – Il Balletto Nazionale di Cuba (BNC) termina oggi un tour negli Stati Uniti con una performance della classica Giselle, interpretata dai giovani Grettel Morejón e Rafael Quenedit. Il cast dell’esibizione conclusiva comprende anche Ernesto Díaz, Raúl Abreu, Félix Rodríguez, Chavela Riera, Ely Regina Hernández e Yansiel Pujada, tra gli altri artisti della compagnia diretta dalla leggendaria Alicia Alonso. Lo spettacolo si terrà presso il Saratoga Performing Arts Center nella città di Saratoga Springs, dove il gruppo si esibisce dal 6 giugno. In precedenza, il BNC ha chiuso il “Festival delle Arti di Cuba: dall’isola al mondo”, tenutosi presso il John F Kennedy Center di Washington, e ha offerto spettacoli presso i teatri di Chicago e Tampa, con una calorosa accoglienza da parte del pubblico e della critica.

Alicia Alonso apprezza il contributo dell’arte al dialogo tra i popoli

8.6 – L’arte può contribuire alla comprensione e al dialogo tra i popoli perché mostra alcune delle coincidenze più alte e pure tra tutti gli esseri umani, ha detto oggi la leggendaria ballerina cubana Alicia Alonso. La direttrice del Balletto Nazionale di Cuba (BNC) è giunta recentemente negli Stati Uniti dopo aver partecipato alle performance della sua compagnia al Cuban Arts Festival, tenutosi al John F. Kennedy Center di Washington, e in dichiarazioni esclusive a Prensa Latina ha espresso il suo ringraziamento al pubblico nordamericano. L’auditorium statunitense è sempre stato qualcosa di speciale per me, in tutti i tempi. Mi ha sempre accolto calorosamente e con molto rispetto. Questa volta non ha fatto eccezione, in quanto è stato generoso in ovazioni indimenticabili, ha detto la fondatrice dell’American Ballet Theatre (ABT).

La commissione sul progetto preliminare di Costituzione sta lavorando a pieno ritmo.

11.6 – La commissione creata per preparare il progetto di Costituzione ha lavorato intensamente durante la scorsa settimana, presieduta dal Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba, generale dell’esercito Raúl Castro Ruz, riporta oggi il quotidiano Granma. “Lo sviluppo di queste giornate ha permesso di progredire nell’elaborazione dei precetti che costituiranno il progetto preliminare”, afferma Granma in una breve nota informativa. In conformità alle disposizioni del disegno di legge, il progetto preliminare sarà sottoposto all’Assemblea Nazionale per la sua valutazione prima di essere portato alla consultazione popolare, al fine di comporre il testo finale da sottoporre a referendum. Le sessioni di lavoro tenute la settimana scorsa da questa commissione sono state presiedute dal suo presidente, il Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba, generale dell’esercito Raúl Castro Ruz, e con la partecipazione del Presidente del Consiglio di Stato e dei Ministri, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, e del Secondo Segretario del Comitato Centrale del Partito, José Ramón Machado Ventura.

La Pennsylvania si unisce alla coalizione per migliorare i legami tra Stati Uniti e Cuba

11.6 – La Pennsylvania si unirà ad altri 17 territori statunitensi che finora hanno formato consigli di Stato insieme alla coalizione Engage Cuba per promuovere politiche di avvicinamento all’isola caraibica. James Williams, presidente del gruppo che sta lavorando per rafforzare i legami tra i due paesi, ha detto a Prensa Latina che questo lunedì e domani si recherà a visitare Harrisburg, la capitale dello Stato, e la città di Pittsburgh, nell’ambito del lancio dell’iniziativa. Nella creazione del Consiglio di Stato Pennsylvania-Engage Cuba saremo con un gruppo bipartisan di funzionari statali, imprenditori e leader agricoli, e parleremo dell’importanza di questo passo per la Pennsylvania e del motivo per cui vogliono aprire relazioni commerciali con Cuba, ha detto. Williams, la cui organizzazione sostiene la fine del blocco economico, commerciale e finanziario imposto da Washington contro la nazione caraibica oltre 55 anni fa, ha detto che in ogni parte degli Stati Uniti dove vanno, vedono più sostegno per migliorare i legami con la nazione delle Antille.

Guantánamo ricorda l’inizio dell’occupazione militare degli Stati Uniti

11.6 – In un giorno come oggi, 120 anni fa, i marines nordamericani innalzarono la loro bandiera per la prima volta in questo territorio, come preludio all’istituzione, cinque anni dopo, della prima base militare statunitense in territorio straniero. A ricordo di un evento così ignominioso, la Società Culturale José Martí, l’Unione degli storici e l’Unione degli Scrittori e degli Artisti stanno attualmente organizzando workshop, colloqui e altre attività sotto lo slogan centrale “Guantánamo non è la base navale”. Tra i più importanti vi sarà la presentazione domani del libro “Guantánamo e l’Impero americano, le scienze umane rispondono”, recentemente pubblicato in inglese dalla casa editrice Palgrave Macmillann, dagli accademici statunitensi Don E. Walicek e Jessica Adams, che esplora in 12 capitoli la storia di Guantánamo e il rapporto dei suoi abitanti con l’enclave militare.

Cuba riformerà la Costituzione per consolidare il suo socialismo

12.6 – Una commissione dell’Assemblea Nazionale del Poder Popular di Cuba (Parlamento) sta lavorando alla stesura di un disegno di legge per la riforma della Costituzione del paese, un cambiamento rivolto ad accompagnare l’aggiornamento del modello socialista dell’Isola. Dalla sua creazione, il 2 giugno, il gruppo di lavoro, composto da 33 componenti, ha tenuto diverse riunioni nel corso della prima sessione straordinaria della 9° legislatura dell’Assemblea Nazionale. La commissione temporanea è presieduta dal primo segretario del Comitato centrale del Partito Comunista di Cuba (PCC), Raúl Castro, ed è composta dal Presidente dell’isola, Miguel Díaz-Canel, e dal Secondo Segretario del Comitato Centrale del PCC, José Ramón Machado Ventura, tra gli altri.

Priorità a Cuba agli investimenti nell’industria alimentare

12.6 – Lo sviluppo dell’industria alimentare cubana è un obiettivo prioritario dei piani economici del Paese, che si riflette nell’individuazione di una trentina di progetti e investimenti di diversi milioni. Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, durante una visita alle aree espositive della Fiera Internazionale di Alimenti, Bevande e Tecnologie Alimentari, che si è svolta recentemente a La Habana, ha detto che il paese sta attualmente lavorando per espandere la capacità di produzione al fine di soddisfare la domanda interna e nel recupero della sua produzione con nuovi assortimenti. Durante quest’anno, ha detto il Presidente, si prevede di eseguire il più grande processo di investimento negli ultimi 10 anni in questo ramo dell’economia.

Proseguimento delle indagini sull’incidente aereo a Cuba

13.6 – I direttori dell’Istituto di Aeronautica Civile di Cuba (IACC) e della compagnia aerea Cubana de Aviación hanno confermato martedì il corretto svolgimento delle indagini sul tragico incidente aereo che si è verificato a La Habana il 18 maggio. Nella conferenza stampa hanno ribadito che si tratta di un processo complesso che potrebbe durare diversi mesi, ma hanno insistito sul fatto che sono in corso lavori per giungere a conclusioni definitive nel più breve tempo possibile. Hanno detto che il recupero dei dati dalle scatole nere del Boeing 737-200 sta continuando negli Stati Uniti, come parte di un accordo comune tra tutte le parti coinvolte nelle indagini per determinare le cause dell’incidente.

Il Presidente cubano valuta la ripresa del paese a causa delle forti piogge

13.6 – Il Presidente di Cuba, Miguel Diaz-Canel, ha valutato questo martedì i progressi del recupero delle province centrali e occidentali del paese, colpite dalle piogge associate alla recente tempesta Alberto. Il leader cubano ha avuto un dialogo in videoconferenza con le autorità dei territori colpiti, al quale hanno partecipato anche il Secondo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba, José Ramón Machado Ventura, il comandante della Rivoluzione Ramiro Valdés e funzionari del Governo. Nel corso della riunione sono stati constatati i progressi degli sforzi di recupero e le difficoltà ancora presenti nelle province di queste regioni, e si è osservato che la situazione più complessa riguarda l’agricoltura, le strade, i ponti e alcune zone ancora inondate.

In arrivo a Escuintla, in Guatemala, la brigata cubana di rinforzo medico

13.6 – La missione statale di Cuba in Guatemala ha confermato oggi che nelle prossime ore arriverà a Escuintla un rafforzamento dei medici dei dipartimenti di questo paese in cui è presente la BMC (Brigata Medica Cubana). Il gruppo di 20 medici si unirà ai 26 che vivono e lavorano nel dipartimento meridionale, uno di quelli colpiti dalla potente eruzione del vulcano Fuego di domenica 3 giugno. Mentre aspettano i loro compagni, i collaboratori di Escuintla continuano con turni di 12 ore presso la Scuola Tipo Federativa José Martí, una delle molteplici strutture attrezzate per assistere le persone che hanno perso tutto. Da quando si è conosciuta la portata della tragedia, il piccolo esercito in camice bianco è stato presente ogni giorno con turni di notte a rotazione dopo aver completato la giornata lavorativa nell’ospedale di questa località capoluogo di provincia.

Cuba assegna una borsa di studio a un giovane mongolo per studiare medicina

13.6 – Cuba ha assegnato oggi una borsa di studio annuale gratis al miglior diplomato della scuola pubblica Martí, in Mongolia, per studiare medicina. L’Ambasciatore cubano a Ulan Bator, Raúl Delgado Concepción, ha consegnato alla giovane Badamsed Burenjargal il certificato che attesta questo riconoscimento dopo aver superato i relativi esami. La Burenjargal si recherà a Cuba con altri due studenti selezionati dal Ministero dell’Educazione, Scienza, Cultura e Sport della Mongolia nell’ambito della collaborazione che l’isola caraibica offre ogni anno nella formazione delle risorse umane in questo paese asiatico. La scuola pubblica José Martí, chiamata così in onore dell’apostolo dell’indipendenza cubana, ha corsi dalla prima al dodicesimo anno e prepara gli studenti a continuare i loro studi nell’università.

Il Che ha gettato le basi per le relazioni fraterne tra India e Cuba

14.6 – Dopo il trionfo della Rivoluzione cubana nel 1959, il mitico comandante guerrigliero cubano-argentino Ernesto Che Guevara si è recato in India quello stesso anno per una visita che ha gettato le basi per storiche relazioni bilaterali. Come combattente rivoluzionario, medico, ministro, economista, statista e diplomatico, la visita del Che al gigante dell’Asia meridionale ha fatto parte di una missione diplomatica cubana in diversi paesi dell’Africa e dell’Asia. Il leggendario ribelle è arrivato all’aeroporto Palam di Nuova Delhi, ora Aeroporto Internazionale Indira Gandhi, la notte del 30 giugno. Guevara e la sua delegazione sono stati alloggiati al nuovo Ashok Hotel di Chanakyapuri, a Delhi. Il giorno dopo, il Che ha incontrato il Primo Ministro indiano Jawaharlal Nehru a Teen Murti Bhavan, l’ufficio residenziale del Presidente indiano. Entrambi hanno convenuto di aprire missioni diplomatiche nei rispettivi paesi.

Che Guevara ha praticato una diplomazia esemplare, si dice a Cuba

14.6 – Il leader rivoluzionario argentino-cubano Ernesto Che Guevara ha praticato una diplomazia degna di imitazione in questi tempi, ha detto oggi a La Habana il professore e ricercatore Santiago Rony Feliú. Nelle dichiarazioni a Prensa Latina sul 90° anniversario della nascita del guerrigliero eroico – come viene chiamato a Cuba – lo studioso della vita e dell’opera del Che ha ricordato momenti in cui si è distinto nella sua missione di diffondere i messaggi della nascente Rivoluzione. “Come Ministro dell’Industria di Cuba, ha fatto 10 viaggi in tutto il mondo, visitando 47 paesi, brillando per il suo modo diverso di raggiungere le persone e di trasmettere idee”, ha detto il componente dell’Organizzazione di Solidarietà dei Popoli di Africa, Asia e America Latina (OSPAAAL). Feliú ha anche sottolineato la padronanza di Guevara nelle questioni relative all’informazione, grazie alla sua capacità di parlare con la stampa.

Commemorato a Cuba il 173° anniversario della nascita di Antonio Maceo

14.6 – I cubani oggi commemorano il 173° anniversario della nascita del più grande generale dell’Esercito Liberatore, Antonio Maceo, noto sull’isola caraibica come il Titano di Bronzo. Maceo – figlio di Mariana Grajales, considerata nella nazione antillana la Madre della Patria – era stato educato con i suoi fratelli sotto forti regole di disciplina, lavoro, pulizia del vestito, cortesia, rispetto per gli anziani, onestà, solidarietà, coraggio, tenacia e patriottismo. Diversi storici lo descrivono come un maestro di tattica militare, e si stima che abbia preso parte a più di 600 azioni di combattimento, tra cui circa 200 di battaglie significative. Questi scontri lasciarono 26 cicatrici di guerra sul suo corpo, di cui ne ricevette 21 nella Guerra dei Dieci Anni (1868-1878).

Stati Uniti-Cuba, tra battute d’arresto e il desiderio di legami migliori

15.6 – A un anno dalla decisione del Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, di invertire gran parte del processo di avvicinamento a Cuba, due realtà sono evidenti: il declino dei legami e l’interesse di molti settori a migliorarli. Entrambi i paesi avevano già vissuto due anni e mezzo di una nuova direzione nei loro legami dopo che i rispettivi Governi avevano annunciato l’inizio di un processo di normalizzazione delle relazioni, quando il 16 giugno 2017 il Presidente Trump ha annunciato che avrebbe eliminato alcuni dei progressi compiuti. “Con effetto immediato, sto annullando il trattamento completamente unilaterale dell’ultima amministrazione”, ha detto Trump quel giorno in un teatro di Miami, davanti a un gruppo non rappresentativo di cubani verso il quale si è rivolto come se fossero tutti nati sull’isola. Anche se i sondaggi sull’argomento hanno mostrato il sostegno della maggioranza della popolazione di questo paese a favore di legami più stretti con il territorio limitrofo, il repubblicano ha firmato il Memorandum Presidenziale di Sicurezza Nazionale sul Rafforzamento della Politica degli Stati Uniti nei confronti di Cuba.

Avvicinamento al mondo della Sindrome di Down: conta su di me!

15.6 – Per dimostrare che l’amore può fare tutto, un gruppo di madri cubane ha creato il progetto “Conta su di me”, un’esperienza socio-culturale per l’inserimento di giovani e adulti con Sindrome di Down. Dal trionfo della Rivoluzione cubana, l’isola ha difeso la necessità di migliorare la qualità della vita e fornire opportunità per i nati con questo disturbo cromosomico per raggiungere la piena integrazione nella società. Molti considerano queste persone “speciali” a causa dell’impatto sulle loro caratteristiche di apprendimento, fisiche o di salute e sull’assistenza di cui hanno bisogno. D’altra parte, coloro che interagiscono con loro sono testimoni eccezionali dei loro sentimenti, della loro forza spirituale e di come affrontano le sfide della vita. Dopo cinque anni dalla fondazione, “Conta su di me” ha tra i suoi obiettivi principali quello di consolidare i contenuti appresi nelle scuole speciali e in altri centri di medicina psicopedagogica, nonché di sviluppare nuove competenze.

Rinomati pianisti cubani offrono concerti nella capitale degli Stati Uniti.

15.6 – I famosi pianisti cubani Chucho Valdés e Gonzalo Rubalcaba presentano oggi il loro spettacolo “Trance” al Centro John F. Kennedy per le Arti Sceniche nella capitale degli Stati Uniti. Le figure di spicco dell’arte dell’isola caraibica si esibiranno nella loro proposta musicale nell’ambito del DC Jazz Festival, un evento che dall’8 al 17 giugno propone più di 125 esibizioni di grandi esponenti del genere in 40 luoghi di Washington DC. I due musicisti saliranno sul palco stasera presso la Sala Concerti, che, con la sua capacità di ospitare 2.465 persone, è la più grande delle varie strutture del Kennedy Center. La loro proposta per questa giornata consiste in un progetto pianistico che riunisce i rappresentanti di due generazioni della grande tradizione dello strumento dell’isola caraibica, “due brillanti musicisti e compositori la cui amicizia, reciproca ammirazione e rispetto risalgono a decenni fa”, ha diffuso l’importante istituzione culturale.

Il Presidente Díaz-Canel conferma la piena fiducia nella gioventù cubana

18.6 – Il Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha confermato sabato a La Habana la sua piena fiducia nei giovani dell’isola dei Caraibi, incaricati di continuare il percorso iniziato dal leader della Rivoluzione, Fidel Castro. “La rivoluzione non è personalizzata, deve essere integrata in ognuno di noi”, ha detto il Capo dello Stato in una delle assemblee che precedono il IX Congresso della Federazione Studentesca Universitaria (FEU). La leadership del nostro processo sociale si basa sulla storia, ha detto il dignitario all’Università di La Habana. “Non pensiamo alla leadership, preoccupiamoci di lavorare, di contribuire”, ha insistito Díaz-Canel. Siamo qui oggi e non è un semplice dovere, è un grande desiderio, perché con voi impariamo molto, conosciamo le vostre motivazioni, aspirazioni e impegni, ha spiegato il leader caraibico, che ha descritto il dibattito degli studenti universitari onesto e sincero.

Relazioni Stati Uniti-Cuba da esaminare al seminario sul turismo

19.6 – Le relazioni tra Stati Uniti e Cuba saranno il tema principale del XIII Seminario Internazionale sul Giornalismo e sul Turismo che si terrà a La Habana la prossima settimana. In programma dal 25 al 30 giugno presso l’Istituto Internazionale di Giornalismo José Martí, saranno presenti 40 reporter, provenienti principalmente dall’America Latina e dagli stessi Stati Uniti. Il primo intervento di questo incontro sarà tenuto dal professor Paolo Spadoni dell’Università di Augusta, Georgia (Stati Uniti), con il titolo: “Impatto sul turismo nei Caraibi delle nuove misure dell’attuale Governo degli Stati Uniti”. La giornata inaugurale è stata caratterizzata anche da temi quali la competizione o l’integrazione caraibica, a cura dell’esperto cubano José Luis Perelló, e la presentazione del libro “Attraverso il mare delle Antille. 50 anni di turismo crocieristico nei Caraibi”, da parte di un collettivo americano e cubano.

Sostituzione delle importazioni nella dinamica economica cubana

19.6 – L’economia cubana sta attraversando una situazione tesa per quanto riguarda l’equilibrio valutario, che la costringe a cercare una maggiore efficienza nella produzione interna di beni e servizi in sostituzione delle importazioni e per aumentare le vendite all’estero. L’analisi del Ministero dell’Economia e della Pianificazione (MEP) prevede un aumento delle esportazioni rispetto alla stima del 2017, dovuto principalmente al turismo, alle offerte dell’industria, al tabacco e alle bevande. Alla fine dei primi quattro mesi dell’anno, il Consiglio dei Ministri ha valutato che vi era un buon andamento nei prodotti esportabili come rum, tabacco, aragoste, gamberi, nichel e acciaio. Mentre il turismo, da gennaio a maggio, ha raggiunto oltre due milioni di visitatori, nonostante i danni alle strutture alberghiere dall’uragano Irma e gli effetti del blocco economico, finanziario e commerciale degli Stati Uniti, ha detto l’esecutivo in una riunione riportata dal quotidiano Granma.

L’industria cubana dell’imballaggio mostra progressi

19.6 – Lo sviluppo della produzione di contenitori e imballaggi a Cuba mostra progressi significativi negli ultimi cinque anni, ha detto oggi a Prensa Latina la principale esperta in questo settore del Ministero dell’Industria, Juana Herrera. In dichiarazioni rilasciate durante il III Congresso sui contenitori e sugli imballaggi, Havanapak 2018, tenutosi nel Palazzo dei Congressi di La Habana, ha detto che sono stati compiuti progressi in tutti i settori della politica di sviluppo in questo ambito industriale. Come uno dei punti di forza raggiunti dal 2013 al 2018, la funzionaria ha individuato la creazione del Centro Nazionale per il Packaging che garantisce la modernizzazione e l’espansione delle attrezzature di laboratorio e l’incorporazione di personale qualificato. Allo stesso modo, la Herrera ha aggiunto, ai risultati ottenuti oggi, la progettazione del Regolamento Tecnico per gli imballaggi e Packaging, istituito con la Risoluzione 94 del 2017 del Ministro delle Industrie e diventato uno strumento giuridico che consente l’attuazione della politica progettata.

Cuba ribadisce a Ginevra il suo impegno a favore della solidarietà internazionale

20.6 – L’Ambasciatore cubano presso l’ONU a Ginevra, Pedro Luis Pedroso, ha ribadito al Consiglio dei Diritti Umani il deciso impegno del suo paese nella solidarietà internazionale, che è un tema prioritario, danno notizia oggi fonti diplomatiche. Secondo il rappresentante di La Habana, “per Cuba la solidarietà internazionale è un diritto dei popoli e delle persone e una delle condizioni per il raggiungimento di un ordine internazionale democratico ed equo, in stretta conformità con gli scopi e i principi della Carta delle Nazioni Unite”. Ciò è stato affermato durante la presentazione della relazione della visita a Cuba della esperta indipendente in materia di diritti umani e di solidarietà internazionale durante la 38° sessione ordinaria del Consiglio per i Diritti Umani.

Cresce l’interesse degli uomini d’affari italiani a commerciare con Cuba

20.6 – La motivazione degli imprenditori italiani a investire a Cuba sta crescendo grazie alle agevolazioni normative offerte oggi dall’isola, ha detto a La Habana Mino Girati, delegato della Camera di Commercio del paese europeo. In dichiarazioni esclusive a Prensa Latina, il funzionario, che è anche il rappresentante di questo organismo commerciale per l’area della Comunità degli Stati dell’America Latina e dei Caraibi, ha dichiarato che l’Italia è un fornitore importante per Cuba, un rapporto che promette di crescere grazie al terreno fertilizzato con l’approvazione della legge 118 o degli Investimenti Stranieri. Quasi tutti i settori di Cuba sono attraenti per gli investitori italiani, ha detto il funzionario presente alla fiera industriale associata alla Convención Cubaindustria 2018, che si tiene al Pabexpo di La Habana.

BioCubaFarma sviluppa circa 400 progetti di ricerca

20.6 – Il gruppo BioCubaFarma ha attualmente circa 400 progetti di ricerca, molti dei quali finalizzati all’oncologia e ai disturbi neurologici, sviluppati in linea con le tendenze mondiali delle biotecnologie. Sul totale, 101 sono ricerche biotecnologiche in campo sanitario e di queste 76 sono innovative e di brevetto cubano, sottolinea il quotidiano Granma nelle sue pagine. Il 26 % dei farmaci biotech sono al primo posto nella loro classe, il che significa che il meccanismo che agisce non è presente in altri farmaci, ha detto Rolando Pérez, componente dell’Accademia delle Scienze di Cuba. Ha sottolineato l’esperienza cubana nel settore e ha descritto l’ente come un’industria di eccellenza che rende omaggio al Sistema Nazionale di Salute.

Centri di salute a Cuba applicano farmaci contro il cancro al polmone

20.6 – Il CIMAvax-EGF, un vaccino terapeutico per i pazienti affetti da cancro ai polmoni, viene somministrato in diversi centri sanitari della provincia centrale di Sancti Spíritus. A oggi, sono in trattamento circa 40 abitanti di Sancti Spíritus con cancro polmonare di cellule non piccole in stadio avanzato, che soddisfano determinati criteri di inclusione. Tra questi, che corrispondono alla diagnosi della condizione, hanno una speranza di vita di oltre tre mesi con uno stadio clinico che permette loro di raggiungere i centri di assistenza sanitaria di base e che hanno accettato di partecipare allo studio. La dottoressa Iralys Benítez, coordinatrice provinciale degli studi clinici, ha spiegato al quotidiano Escambray che il CIMAvax-EGF è somministrato in tre policlinici del territorio – uno dei quali in Sancti Spíritus – e che nelle prossime settimane dovrebbero essere costituite istituzioni simili provenienti dal resto dei comuni. Sancti Spíritus, fondata nel 1514, si trova a circa 350 chilometri a est di La Habana.

Cuba difende a Ginevra il dialogo e la cooperazione per promuovere i Diritti Umani

21.6 – Nella sede delle Nazioni Unite a Ginevra, Cuba ha difeso l’importanza dell’approccio del dialogo e della cooperazione per promuovere efficacemente e in modo paritario tutti i diritti umani in tutte le parti del mondo. Lo ha affermato l’Ambasciatore di La Habana Pedro Luis Pedroso, intervenendo alla 38° sessione ordinaria del Consiglio per i Diritti Umani, dove ha sostenuto che i principi di imparzialità e di obiettività dovrebbero prevalere nell’esercizio del mandato dell’Alto Commissario, come stabilito dalle norme dell’Assemblea Generale. Secondo la rappresentanza diplomatica, l’Alto Commissario per i Diritti Umani dovrebbe svolgere le sue funzioni nel rigoroso rispetto dei mandati conferiti dagli Stati membri, anche quando effettua valutazioni della situazione dei Diritti Umani. “Il rispetto della sovranità, dell’indipendenza e dell’integrità territoriale, il diritto all’autodeterminazione dei popoli e la risoluzione dei conflitti attraverso i canali diplomatici devono essere una priorità”, ha affermato.

Il Consiglio dei Ministri di Cuba analizza l’andamento dell’economia

21.6 – Il Consiglio dei Ministri di Cuba ha analizzato l’andamento dell’economia cubana nella prima metà del 2018 e ha ritenuto che il suo comportamento fosse accettabile, nonostante le tensioni che la caratterizzano. Secondo un articolo pubblicato oggi dal quotidiano ufficiale Granma, la riunione presieduta dal Presidente Miguel Diaz-Canel Bermudez si è tenuta all’inizio di questa settimana. I membri del gabinetto cubano hanno inoltre discusso la liquidazione del bilancio dello Stato per il 2017 e le azioni di controllo effettuate sulla sua esecuzione, nonché le esportazioni, i crediti esterni per gli investimenti e gli investimenti esteri. Il primo Vice Ministro dell’Economia e della Pianificazione, Alejandro Gil Fernández, ha riferito sull’andamento dell’economia nel primo semestre di quest’anno, che ha definito accettabile nonostante le tensioni che la caratterizzano, tra cui l’insufficiente disponibilità di risorse. Altri fattori avversi presentati dal Viceministro, secondo la versione del Granma, sono stati “l’effetto climatico sul programma della zafra, il mancato compimento dei proventi derivati dall’esportazione e l’impatto delle intense piogge, oltre all’intensificazione del blocco imposto a Cuba dagli Stati Uniti e i suoi effetti extra-territoriali”.

Le Notizie di Prensa Latina dal 28 maggio al 1 giugno

Risultati immagini per ciren cuba

Pazienti provenienti da oltre 96 paesi ricevono cure neurologiche a Cuba

Esperti di Cuba e degli Stati Uniti condividono esperienze di lavoro forense

28.5 – Il direttore dell’Istituto di Medicina Legale di Cuba, Sergio Rabell, ha evidenziato la visita all’isola dei componenti della American Academy of Forensic Sciences Society, durante la quale hanno condiviso le loro esperienze con i colleghi nazionali. Negli ultimi 25 anni, Rabell ha cercato di mantenere relazioni con Cuba e il riavvicinamento è finalmente iniziato nel 2015, ha detto Rabell a Prensa Latina. La loro presenza nella maggiore delle Antille non è legata all’incidente aereo del 18 maggio, ma alla condivisione dei criteri con i colleghi cubani nel contesto del 70° anniversario della fondazione della società e del 60° anniversario dell’Istituto di Medicina Legale, ha aggiunto.

Il Presidente cubano controlla il programma di edilizia abitativa

28.5 – Il Presidente cubano, Miguel Diaz-Canel, ha controllato la costruzione di alloggi e il programma di riparazione, uno dei più sentiti nella popolazione. Secondo il quotidiano Granma, il Presidente ha chiesto un aumento della produzione di materiali, e ha ritenuto che uno dei modi fondamentali è quello di incentivare la produzione locale nei territori dell’isola. Ci sono ancora potenzialità da sfruttare, per le quali è fondamentale fare affidamento sulle ricerche condotte in materia di edilizia negli istituti e nelle università, ha affermato. Díaz-Canel ha insistito sull’importanza di risolvere gradualmente i problemi abitativi che si sono accumulati.

Pazienti provenienti da oltre 96 paesi ricevono cure neurologiche a Cuba

28.5 – Oltre 550 stranieri all’anno frequentano il Centro Internazionale per il Restauro Neurologico (CIREN), un ente medico cubano che negli ultimi cinque anni ha ricevuto pazienti da oltre 96 paesi di tutto il mondo, è stato comunicato. In un’intervista a Prensa Latina, nell’ambito della Fiera del Turismo di Panama, il direttore dell’istituzione, Tania Margarita Cruz, ha evidenziato la qualità dei servizi offerti, che a differenza di altri nel mondo si distinguono per i trattamenti multidisciplinari, intensivi e personalizzati. A tal fine, i programmi di riabilitazione comprendono oltre 11 professionisti per paziente e più di sette ore al giorno, dal lunedì al sabato, nel campo del restauro neurologico, tra gli altri servizi durante questi 30 anni di esistenza.

Migliaia di persone evacuate in una provincia centrale cubana

28.5 – Oltre tremila persone sono state evacuate da diversi comuni e comunità della provincia centrale di Sancti Spiritus a causa delle intense precipitazioni causate dalla tempesta sub-tropicale Alberto. Secondo il Consiglio di Difesa Comunale di Sancti Spíritus, dei consigli popolari di Tunas de Zaza e di El Médano, nel sud, circa 2.700 persone sono state trasferite in centri educativi abilitati per questi casi e in case di familiari. Secondo le ultime notizie, i residenti sono stati evacuati anche dalle zone di Taguasco e da diverse città più a sud a causa delle inondazioni dei fiumi Zaza e Agabama. Gli specialisti meteorologi stimano che le precipitazioni delle ultime 24 ore abbiano superato i valori storici del territorio.

Alicia Alonso si reca negli Stati Uniti per chiudere il festival di Washington

28.5 – Il direttore del Balletto Nazionale di Cuba (BNC), Alicia Alonso, si reca oggi negli Stati Uniti per partecipare alla cerimonia di chiusura del Cuban Arts Festival presso il John F. Kennedy Center di Washington. In recenti dichiarazioni a Prensa Latina, la prima ballerina assoluta cubana ha previsto nella capitale degli Stati Uniti un’accoglienza memorabile per la compagnia che dirige.

La missione cubana alle Nazioni Unite rafforza i legami con la comunità dell’Isola

29.5 – La missione di Cuba presso le Nazioni Unite rafforza i legami con la comunità dell’Isola residente negli Stati Uniti, nonostante le azioni ostili del Governo statunitense che ostacolano la normalizzazione delle relazioni. In un recente incontro tenutosi presso la sede diplomatica di Cuba presso l’ONU, il rappresentante permanente del paese caraibico presso l’organizzazione multilaterale Anayansi Rodríguez, ha offerto dati che illustrano il recente aumento dei legami tra i residenti di Cuba all’estero e il loro paese d’origine. Ma non sarà possibile raggiungere buoni rapporti nella sfera migratoria finché sarà in vigore la cosiddetta Legge di Aggiustamento Cubano, che continua a incoraggiare i movimenti illegali e impedisce l’instaurarsi di contatti normali tra Cuba e l’altra sponda dello Stretto della Florida, ha affermato.

La tragedia aerea mette in lutto Cuba, procedono le indagini

29.5 – Cuba ricorderà con dolore il venerdì 18 maggio 2018, quando un Boeing 737-200 affittato da Cubana de Aviación si è schiantato con 113 persone a bordo nei pressi dell’aeroporto internazionale José Martí di La Habana. La tragedia ha messo in lutto l’Isola e altri paesi del mondo, dato che l’aereo della compagnia messicana Damojh trasportava 102 cubani, 7 messicani (i sei membri dell’equipaggio e una turista), 2 argentini e 2 saharaui che vivono nella più grande delle Antille, terra natale dell’unica sopravvissuta, Mailén Díaz, di 19 anni, che continua in uno stato critico e con una prognosi riservata.

La magia del Balletto Nazionale di Cuba torna nella capitale degli Stati Uniti.

29.5 – La magia del Balletto Nazionale di Cuba (BNC) torna oggi al John F. Kennedy Center di Washington, la stessa istituzione dove la celebre compagnia si è esibita per la prima volta negli Stati Uniti 40 anni fa. I classici Don Chisciotte e Giselle saranno le opere che il gruppo diretto dalla prima ballerina assoluta Alicia Alonso offrirà al pubblico di Washington DC da martedì a domenica prossima, con la presenza delle sue principali figure. Queste rappresentazioni della compagnia, che concluderà il festival “Arti di Cuba: dall’isola al mondo”, inaugurato al Kennedy Center l’8 maggio, si terranno nella Casa dell’Opera dell’imponente edificio, uno spazio che ha una capacità di oltre 2.300 spettatori.

L’Ambasciatrice di Cuba in Canada ribadisce i danni del blocco degli Stati Uniti

30.5 – L’Ambasciatrice cubana in Canada, Josefina Vidal, ha ribadito a Ottawa la denuncia degli effetti del blocco imposto dagli Stati Uniti al suo paese e dei danni che provoca oggi alla popolazione dell’isola caraibica. Nel corso di un incontro con i componenti del gruppo Canada-Cuba del Parlamento federale, la Vidal ha detto che questo assedio commerciale, economico e finanziario, data la sua natura extra-territoriale, impedisce anche il normale sviluppo delle relazioni con gli altri paesi. La diplomatica ha proposto di esaminare la possibilità che il Congresso o una delle sue camere o delle sue commissioni discutano e approvino una mozione sul blocco.

Il Presidente cubano rende omaggio a Simón Bolívar a Caracas

30.5 – Il Presidente del Consiglio di Stato e dei Ministri di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha reso onore oggi a El Libertador, Simón Bolívar, nell’ambito della sua visita ufficiale in Venezuela. Accompagnato dal vicepresidente esecutivo venezuelano, Tareck El Aissami, Díaz-Canel ha deposto un’offerta floreale al sarcofago che custodisce le spoglie di Bolivar nel Pantheon Nazionale di Caracas, dove ha anche firmato il libro dei visitatori. In precedenza, il Presidente cubano ha inviato un messaggio di solidarietà al popolo e al Governo del Venezuela al momento del suo arrivo all’aeroporto internazionale Simón Bolívar di Maiquetía.

Previsioni di diminuzione delle precipitazioni nella regione occidentale cubana

30.5 – Il Centro di Previsioni Meteo dell’Istituto Meteorologico di Cuba prevede per questo pomeriggio una diminuzione delle precipitazioni e dei temporali nella parte occidentale del paese. Secondo gli specialisti dell’istituzione nel centro e nell’est di Cuba, il cielo rimarrà nuvoloso e verso sera pioverà nelle zone interne. Durante il giorno la temperatura massima sarà tra i 27° e i 30° gradi, fino a 32° gradi nella regione orientale, mentre di notte sarà tra i 22° e i 25° gradi.

Alicia Alonso e il balletto cubano scatenano un torrente di applausi negli Stati Uniti

30.5 – L’amore di Kitri e Basilio ha inondato Washington con l’elogiato stile del Balletto Nazionale Cubano (BNC), che ha ricevuto grandi applausi per l’opera Don Chisciotte e che oggi riproporrà al pubblico americano. Nella Casa dell’Opera del John F. Kennedy Center per le Arti Sceniche, centinaia di cuori battevano al ritmo dei movimenti dei virtuosi ballerini che hanno interpretato intensamente il brano ispirato al romanzo Don Chisciotte della Mancia, dello spagnolo Miguel de Cervantes. L’opera con coreografia della prima ballerina assoluta Alicia Alonso, di Martha García e di María Elena Llorente, sull’originale di Marius Petipa e sulla versione di Alexander Gorski, è riuscita a conquistare un pubblico in cui erano presenti molti estimatori del genere.

Strategie delineate nelle zone di Cuba colpite da forti piogge

31.5 – Le autorità del settore agricolo della provincia centrale di Villa Clara hanno presentato oggi una strategia per salvare le coltivazioni di canna da zucchero e altre colture gravemente colpite dalle forti piogge. In considerazione della difficile situazione dei campi, sono state attivate brigate di lavoro, con attrezzature tecniche specializzate, che eseguono i lavori di drenaggio in luoghi con o senza sistemi di canalizzazione, non appena le precipitazioni cesseranno. Con queste azioni, scrive il quotidiano Vanguardia, si ridurranno i possibili danni alle seminagioni e il deterioramento delle colture.

Gli attacchi sonori non sono mai esistiti, avverte uno scienziato cubano

31.5 – La tesi avanzata dal Governo degli Stati Uniti sugli attacchi sonori contro i loro diplomatici a La Habana manca di argomenti scientifici e non è ancora stata provata, avverte oggi lo specialista cubano Nelson Gómez. Il dottore in Scienze Mediche ha pubblicato un articolo sul sito Cubadebate, in cui insiste sul fatto che la Casa Bianca si appella a questa giustificazione al fine di diffondere la paura tra i turisti che decidono di scegliere la più grande delle Antille come loro destinazione. “Abbiamo offerto molteplici argomenti scientifici che dimostrano che non c’è stato alcun attacco e che non è stato fatto alcun danno ai diplomatici americani”, sottolinea.

Cuba e UE danno priorità alle energie rinnovabili e ai progetti di cooperazione

31.5 – Secondo uno specialista, i progetti dell’accordo energetico siglato tra Cuba e l’Unione europea danno la priorità agli investimenti esteri, all’accesso ai fondi di cooperazione e a un maggiore uso delle fonti di energia rinnovabili nello sviluppo. Oltre a questi, vi è il rafforzamento delle università e dei centri di ricerca, e la promozione e l’aumento dell’efficienza energetica nell’industria e il miglioramento delle sue capacità, ha aggiunto in esclusiva per Prensa Latina lo specialista di Energie Rinnovabili del Ministero dell’Energia e delle Miniere (MINEM), Jorge Luis Isaac.

Il Balletto Nazionale di Cuba presenta Giselle nella capitale degli Stati Uniti.

31.5 – Il National Ballet of Cuba (BNC) torna oggi al Kennedy Center di Washington con Giselle, capolavoro del romanticismo che sarà in cartellone fino a domenica prossima. Dopo aver entusiasmato gli spettatori che erano presenti martedì e mercoledì nella Casa dell’Opera dell’istituzione culturale per apprezzare il Don Chisciotte, la compagnia diretta dalla prima ballerina assoluta Alicia Alonso avrà ora cinque spettacoli di uno dei pezzi più richiesti dal pubblico. Il ruolo di Giselle, che ha avuto nella Alonso una delle interpreti più acclamate a livello internazionale, sarà interpretato stasera dalla prima ballerina del BNC, Sadaise Arencibia, mentre Raúl Abreu interpreterà il suo amato Albretch ed Ernesto Díaz interpreterà Hilarión.

Arrivato a Cuba dal Venezuela un aereo con aiuti umanitari

1.6 – Un aereo venezuelano è arrivato questo giovedì a La Habana con aiuti umanitari per alleviare i danni causati dalle forti piogge che hanno colpito l’isola caraibica durante la scorsa settimana. L’aereo è stato ricevuto a La Habana da Roberto López, Vice-Ministro del Commercio Estero degli Investimenti Stranieri, e da Milagros Rodríguez, incaricata d’affari dell’Ambasciata venezuelana a Cuba. L’aereo ha trasportato un totale di 12 tonnellate di aiuti, tra acqua minerale, alimenti e generi di prima necessità. Secondo le informazioni fornite, il carico comprende 875 casse di acqua minerale (7 tonnellate) e 4 tonnellate di tonno in scatola.

Cuba e Stati Uniti annunciano la posta diretta e permanente

1.6 – Cuba e Stati Uniti hanno convenuto oggi di attuare lo scambio di posta tra i due paesi in modo permanente e con voli diretti. L’annuncio dell’Ufficio Postale di Cuba indica che la decisione è stata presa dopo l’attuazione per oltre un anno di un piano pilota per lo scambio diretto tra le due nazioni, come annunciato nel marzo 2016. Secondo l’Ufficio Postale di Cuba e il Postal Service degli Stati Uniti, l’esecuzione del servizio nel suo formato attuale è iniziata il 16 aprile 2018 e tiene conto delle esigenze tecniche, operative e di sicurezza individuate dalle parti durante l’esecuzione del piano pilota. Il ripristino di questo servizio consente l’invio postale su voli diretti tra Cuba e gli Stati Uniti, di corrispondenza, pacchi postali e servizi di corriere espresso attraverso gli uffici postali dei due paesi.

Cuba denuncia all’OIL la violazione dei diritti dei lavoratori palestinesi

1.6 – Cuba ha denunciato alla 107° Conferenza dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) le violazioni dei diritti dei lavoratori palestinesi, avvenute in Israele e nei territori arabi occupati, come riportano oggi fonti diplomatiche. L’Ambasciatore di La Habana all’ONU di Ginevra, Pedro Luis Pedroso, ha lamentato che “oltre alle esecuzioni extragiudiziali, alle uccisioni mirate, alla tortura dei detenuti, agli arresti arbitrari, alla distruzione di case e di strutture civili, all’uso indiscriminato della forza e alle punizioni collettive, si verificano anche violazioni dei diritti dei lavoratori palestinesi”. In un discorso pronunciato durante la sessione di solidarietà con i lavoratori e il popolo palestinese, il diplomatico ha affermato che la situazione di oppressione, discriminazione, sfruttamento e negazione dei diritti cui sono soggetti, che impedisce loro di godere di un lavoro dignitoso e di una vita decente, genera estrema preoccupazione.

Si lavora per ridurre al minimo l’impatto delle fuoriuscite in una raffineria cubana

1.6 – L’azienda Unión Cuba-Petróleo (CUPET) sta lavorando per minimizzare l’impatto di una fuoriuscita che si è verificata lunedì scorso nella raffineria di Cienfuegos (centro-ovest) a causa di forti piogge, ha riferito oggi la televisione nazionale. Secondo il rapporto, circa 12.000 litri cubi sono usciti dalle vasche di trattamento delle acque reflue dell’impianto, e l’impatto ecologico sulla baia di Cienfuegos è ancora da determinare. Il costo preliminare di recupero totale può essere dell’ordine di un milione di dollari, ha detto il direttore generale di CUPET, Juan Torres. Il funzionario ha tuttavia assicurato che la situazione potrà essere controllata e riportata alla normalità entro un termine ragionevole. E’ possibile che in 15-20 giorni venga bonificata la maggior parte dell’impianto, ha detto.

Cuba celebra la Giornata dell’Infanzia con conquiste e inserimento

1.6 – Cuba celebra oggi la Giornata Internazionale dell’Infanzia con risultati riconosciuti dalle Nazioni Unite nel settore dell’assistenza ai minori e ratifica il suo impegno in quanto Stato parte della Convenzione sui Diritti del Fanciullo. Attività culturali e sportive si svolgono in tutta l’isola in occasione della data fissata nel 1954, quando l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha invitato i paesi a promuovere il benessere dei bambini e la fratellanza e la comprensione tra i bambini di tutto il mondo. Tra le misure adottate da Cuba a favore di questo settore demografico vi è l’attuazione del Piano d’Azione Nazionale per l’infanzia, l’Adolescenza e la Famiglia per il periodo 2015-2020, che stabilisce le responsabilità di ogni istituzione coinvolta nello sviluppo dei bambini.

La versione cubana di Giselle continua a trionfare negli Stati Uniti 40 anni dopo

1.6 – Quattro decenni dopo il debutto del Balletto Nazionale di Cuba (BNC) negli Stati Uniti con Giselle, una nuova generazione di ballerini sta ottenendo molte lodi a Washington grazie a questo classico. Se il 30 maggio 1978 Alicia Alonso, direttrice della celebre compagnia, interpretava il personaggio al John F. Kennedy Center for the Performing Arts di Washington DC, ieri sera è stata Sadaise Arencibia, la ballerina principale del gruppo, a esibirsi nel balletto nello stesso luogo. La sfida per Arencibia è stata grande, come racconta la stessa artista a Prensa Latina, perché si trattava di un balletto in cui “Alicia è un’icona”.

Le Notizie di Prensa Latina dal

Risultati immagini per cuba palestina

Cuba e il suo incrollabile sostegno all’autodeterminazione palestinese

22.5 – Il Presidente della Palestina, Mahmoud Abbas, si è recato in visita ufficiale a Cuba nel mese di maggio, dove la causa di questo popolo arabo occupato e colonizzato da Israele ha ricevuto un forte sostegno. Nell’isola, il leader palestinese ha parlato con il neoeletto presidente Miguel Diaz-Canel, che ha ribadito il sostegno del suo paese al diritto inalienabile dei palestinesi di formare un proprio Stato, con i confini precedenti al 1967 e Gerusalemme-est come capitale. Diaz-Canel ha anche ratificato il rifiuto da parte della più grande delle Antille della decisione unilaterale degli Stati Uniti di riconoscere Gerusalemme come la capitale di Israele e di trasferire la sua Ambasciata in questa città.

Dolore a Cuba dopo la morte di un sopravvissuto a un incidente aereo

22.5 – Dolore, tristezza e rammarico sono alcune delle reazioni delle ultime ore a Cuba, dopo la notizia della morte di Gretell Landrove, una delle tre sopravvissute al disastro aereo di venerdì scorso a La Habana. “Le notizie di ieri non mi hanno permesso di dormire, le ragazze sopravvissute sono con noi come in famiglia”, ha detto stamattina Luis Alberto, residente nel comune di Boyeros, a Prensa Latina, dove il Boeing 737-200 noleggiato da Cubana de Aviación è caduto vicino all’aeroporto internazionale José Martí. Da parte sua, la studentessa di ingegneria Gaby Rodriguez ha detto con sgomento: “Che tristezza, siamo tutti qui da venerdì molto attenti alle tre giovani donne, con molta fiducia e speranza”.

L’arrivo di due milioni di turisti a Cuba aumenta la fiducia nella destinazione Cuba

22.5 – Le autorità cubane hanno sottolineato la fiducia in questa destinazione dopo l’arrivo di due milioni di turisti internazionali lo scorso 18 maggio. Abbiamo ricevuto due milioni di turisti internazionali, nonostante l’impatto lasciato dall’uragano Irma e il rafforzamento del blocco (economico, commerciale e finanziario) da parte del Governo degli Stati Uniti, in particolare le campagne e le misure volte a ostacolare il viaggio degli statunitensi nel nostro paese, precisa una nota pubblicata oggi sulla pagina Facebook del Ministero del Turismo di Cuba. Questo dimostra la fiducia e il riconoscimento dei tour-operator, delle agenzie di viaggio, delle compagnie aeree e dei turisti provenienti da tutto il mondo, del prodotto turistico cubano e della sicurezza offerta dal nostro paese, che è stato riaffermato nella recente Fiera del Turismo FITCuba 2018, che ha segnato una partecipazione record, aggiunge.

Il piano di Cuba per la lotta al cambiamento climatico presentato alla FAO

22.5 – Il Ministro cubano per la Scienza, la Tecnologia e l’Ambiente (CITMA), Rosa Elba Pérez, presenterà oggi alla FAO il piano nazionale dell’isola caraibica per la lotta al cambiamento climatico. Maria Helena Semedo, Direttrice Generale Aggiunta dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO), interverrà all’apertura della riunione, alla quale parteciperanno anche rappresentanti del Programma Alimentare Mondiale e del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo. Dopo domande e risposte sul tema, l’Ambasciatore cubano in Italia e rappresentante permanente presso le organizzazioni internazionali con sede a Roma, José Carlos Rodríguez, presenterà le conclusioni dell’evento.

Le prime esibizioni del balletto cubano negli Stati Uniti lasciano una piacevole impressione a Los Angeles

22.5 – Il Balletto Nazionale di Cuba (BNC) continua oggi un tour negli Stati Uniti dopo aver lasciato una piacevole impressione nelle sue prime esecuzioni del classico Don Chisciotte all’Auditorium Theatre di Chicago. Dalle pagine del quotidiano Chicago Tribune, il critico Lauren Warnecke ha elogiato il vivace corpo di ballo che, a suo parere, esegue una chiara coreografia che ricorda l’abilità tecnica di Alicia Alonso e lo stile chiaramente cubano che ha portato sui palcoscenici americani. Questa diva universale del balletto è stata una star del teatro di balletto americano negli anni Quaranta e Cinquanta, e molti dei suoi spettacoli sui palchi americani sono stati eventi memorabili.

Il terrorista di origine cubana Luis Posada Carriles muore negli Stati Uniti.

23.5 – Il terrorista di origine cubana Luis Posada Carriles è morto oggi nello Stato americano della Florida, dove viveva liberamente nonostante le continue denunce sulle sue attività criminali e le richieste di estradizione. Il procuratore Arturo Hernandez ha confermato che la morte dell’uomo di 90 anni è avvenuta intorno alle 05:00 ora locale in una casa per veterani del Governo degli Stati Uniti a Miramar, nel sud dello Stato. Nella sua vita figurano varie azioni terroristiche contro Cuba e altri paesi dell’America latina, nonché tentativi di assassinare il leader storico della Rivoluzione cubana, Fidel Castro.

Cuba allerta su forti piogge nei prossimi giorni

24.5 – Le autorità cubane sono tuttora in allerta per quanto riguarda la possibilità di forti piogge nella parte occidentale del paese, anche se la formazione di un ciclone tropicale è attualmente in fase di abbandono. Secondo un rapporto dello Stato Maggiore della Protezione Civile Nazionale, basato sui dati forniti dal Centro Previsioni dell’Istituto Meteorologico, una vasta area di nuvole sta influenzando il Mar dei Caraibi occidentale, Cuba e la penisola della Florida. Nei prossimi giorni si sposterà in direzione nord in prossimità del canale dello Yucatan e del’estremità occidentale della più grande delle Antille, anche se al momento non ha condizioni favorevoli per il suo sviluppo ciclonico tropicale.

Il Cuban Arts Festival negli Stati Uniti incoraggia nuovi sogni

24.5 – Più di una settimana prima della sua chiusura, il Cuban Arts Festival, che si svolge dall’8 maggio presso il John F. Kennedy Center di Washington DC, supera le aspettative e risveglia nuovi sogni. Questo è quanto hanno raccontato alcuni dei protagonisti allo stesso Presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, in un incontro tenutosi ieri nel centro culturale La Plaza de 31 y 2, a La Habana. Dopo aver riconosciuto il potere dell’arte e della cultura di creare rapporti di rispetto, il Presidente si è detto a favore della proposta di riprodurre l’evento a Cuba e anche di ospitare un evento in cui gli artisti nordamericani potrebbero mostrare le principali arti sviluppate nel loro paese.

Continuano le piogge a Cuba

25.5 – Il sistema di bassa pressione situato sul Mar dei Caraibi nord-occidentale è stato meglio definito nelle prime ore del mattino, causando forti piogge in tutta Cuba occidentale, riferisce oggi il Centro degli Uragani degli Stati Uniti. Secondo l’ente, l’attività delle tempeste è aumentata grazie a questo sistema di bassa pressione, che si trova a est della penisola dello Yucatan. L’istituzione prevede che le condizioni ambientali diventeranno più favorevoli per lo sviluppo ed è probabile che una depressione o tempesta sub-tropicale o tropicale si formi questo sabato sul Mar dei Caraibi nord-occidentale e sul Golfo del Messico sud-orientale. Piogge localmente intense persisteranno anche su gran parte della Florida e sulla costa settentrionale del Golfo.

Le Notizie di Prensa Latina dal 14 al 18 maggio

Risultati immagini per cepal cuba

Cuba alla presidenza della CEPAL: per l’unità, per i Caraibi e per l’uguaglianza

Il Presidente cubano verifica il programma per il 500° anniversario di La Habana

14.5 – Il Presidente cubano, Miguel Díaz-Canel, ha verificato il programma di attività per commemorare il 500° anniversario della fondazione della Villa San Cristóbal de La Habana, pubblica oggi il quotidiano Granma. Secondo la fonte, il Presidente da poco eletto ha presieduto una riunione del Gruppo Governativo di sostegno alla capitale, attivato nel 2012 in vista della celebrazione del 16 novembre 2019. Díaz-Canel ha fatto appello ai presenti a stabilire con chiarezza quali sono le attività che richiedono la partecipazione della popolazione, “che impegnerebbe ancora di più gli abitanti di La Habana nella rivitalizzazione della città”.

Cuba, tra i massimi firmatari di accordi sui diritti umani

14.5 – Cuba figura tra i 50 paesi che hanno firmato più strumenti giuridici internazionali in materia di diritti umani, ha affermato oggi a La Habana la giurista Desiree Llaguno. In dichiarazioni esclusive a Prensa Latina, la Llaguno ha spiegato che l’isola è firmataria di 44 dei 61 accordi del Consiglio dei Diritti Umani, per cui si distingue tra le nazioni che più obblighi hanno in questo tema rispetto alla comunità internazionale. Se lo valutiamo dal punto di vista dei paesi in via di sviluppo, potremmo dire che Cuba è nell’elenco dei primi Stati con più obblighi in materia di diritti umani, ha affermato l’esperta.

Inizia il giro per l’Europa del Ministro cubano di Relazioni Estere

14.5 – Il Ministro delle Relazioni Estere di Cuba, Bruno Rodríguez, inizia oggi un giro per Europa che lo porterà in vari paesi. Secondo il Ministero degli Esteri cubano, il ministro ha previsto di partecipare al primo Consiglio Congiunto Cuba-Unione Europea che inizierà domani a Bruxelles. Mercoledì sarà a Ginevra per presentare la Relazione Nazionale di Cuba al III Ciclo dell’Esame Periodico Universale del Consiglio dei Diritti Umani.

Operazione Miracolo, un progetto per i più bisognosi

14.5 – Un progetto umanitario in marcia da 14 anni nella maggiore isola delle Antille ha restituito la vista, e con qualità, a oltre tre milioni di persone colpite nel mondo, provenienti da 34 paesi. Gli artefici della missione, il leader storico della Rivoluzione cubana, Fidel Castro (1926-2016), e della Rivoluzione Bolivariana, Hugo Chávez (1954-2013), hanno realizzato il sogno di ristabilire la capacità di vedere dei pazienti latinoamericani e di altre regioni che non hanno risorse economiche per pagare un’operazione. Milioni e milioni di visite sono state effettuate alla ricerca dei casi realmente chirurgici, ha detto a Prensa Latina il vicedirettore dell’Istituto Cubano di Oftalmologia (ICO) Ramón Pando Ferrer.

Applicato a Cuba un innovativo metodo chirurgico per problemi al ginocchio

14.5 – Oltre 110 pazienti cubani con problemi di una patologia al ginocchio molto invalidante, hanno una miglior qualità della vita dopo essere stati operati a Matanzas dall’ortopedico Enrique Pancorbo con un metodo originario della Cina. L’indisposizione in questione è popolarmente chiamata ginocchio doloroso (artrosi del ginocchio) caratterizzata da dolore, insicurezza e perdita funzionale e, secondo la letteratura medica, è una patologia degenerativa con aumento a livello mondiale negli ultimi decenni. Questo incremento, aggiungono le statistiche sanitarie, è legato all’aumento delle aspettative di vita, fenomeno sia dei paesi del primo mondo sia a Cuba, in questa nazione caraibica dovuto allo sviluppo del suo sistema di salute.

Festival cubano negli Stati Uniti propone l’esibizione di Manuel Mendive

14.5 – Arti visive, musica e danza saranno combinate oggi nell’attesa performance che il noto artista cubano Manuel Mendive realizzerà nella capitale statunitense come parte di un festival dedicato al suo paese. Non perdetevi l’opportunità unica di vederlo esercitare la sua creatività e le sue abilità pittoriche, accompagnato da musicisti e ballerini, ha proposto il Centro John F. Kennedy per le Arti Sceniche di Washington DC, nel cui Teatro Eisenhower avrà luogo questa sera la presentazione di un’acclamata figura delle arti plastiche. “Arti visive, musica e ballo integrati in una performance unica nella vita”, aggiunge l’istituzione culturale che dallo scorso 8 maggio fino al prossimo 3 giugno è sede del festival “Arti di Cuba: dall’Isola al mondo”.

Musica, ballo e cinema nella giornata domenicale di appuntamento cubano negli Stati Uniti

14.5 – Un concerto della cantante Aymée Nuviola, esibizioni di balli cubani e tre proposte cinematografiche hanno marcato ieri a Washington la giornata domenicale del festival “Arti di Cuba: dall’Isola al mondo”. Gli amanti della musica della nazione caraibica hanno potuto apprezzare temi antologici come “Veinte años”, “El manisero”, “Dos gardenias” e “Lagrimas negras” dalla voce dell’interprete che è salita sul palco del Teatro della Terrazza del Centro John F. Kennedy per le Arti Sceniche di Washington DC. La Nuviola ha ringraziato le autorità di questa istituzione culturale per accogliere l’evento dedicato a Cuba dall’8 maggio al 3 giugno, ha messo in risalto l’importanza del Festival e si è detta orgogliosa di partecipare allo stesso.

Cuba alla presidenza della CEPAL: per l’unità, per i Caraibi e per l’uguaglianza

15.5 – Cuba ha assunto la presidenza pro-tempore della CEPAL per due anni, periodo durante il quale sarà incentrata a promuovere l’unità, a lottare contro le disuguaglianze nella regione e a offrire una speciale attenzione ai Caraibi. Abbiamo ricevuto la presidenza pro-témpore della Commissione Economica per l’America Latina e i Caraibi (CEPAL) con un alto impegno e la coscienza delle sfide che affrontiamo, focalizzati nel continuare a promuovere la cooperazione tra i paesi della regione, ha detto il Presidente cubano, Miguel Díaz-Canel, intervenendo nel XXXVII periodo di sessioni di questo organismo che ha avuto luogo a La Habana agli inizi di maggio.

Nakba: la radice di una catastrofe umana interminabile in Palestina

15.5 – Il 15 maggio 1948, Israele, appoggiato politicamente ed economicamente dagli Stati Uniti, commetteva una delle più grandi ingiustizie contro la Palestina, nota come la Nabka (catastrofe in arabo). Una catastrofe che ha provocato l’esilio di 750.000 palestinesi obbligati ad abbandonare le loro case, le loro terre e a incominciare da zero. Alcuni impauriti dai massacri commessi nei loro villaggi, altri, espulsi deliberatamente dalle forze israeliane-sioniste.

Irene Rodríguez porta il flamenco con accenti afro-cubani negli Stati Uniti

15.5 – Flamenco tradizionale con accenti afro-cubani è l’invito della Compagnia Irene Rodríguez che presenterà oggi nello statunitense Centro John F. Kennedy per le Arti Sceniche lo spettacolo “Dalle nostre radici”. Il gruppo della pluripremiata ballerina e coreografa Irene Rodríguez salirà questa sera sulla scena del Teatro della Terrazza dell’importante istituzione culturale nordamericana, che accoglie in questi giorni il Festival Arti di Cuba: dall’isola al mondo. Sull’esibizione di questo martedì, alla quale parteciperanno 12 componenti della compagnia, l’artista ha anticipato che sarà divisa in due atti.

Il cubano Mendive dialoga con il pubblico statunitense attraverso la performance

15.5 – Manuel Mendive, la cui opera è tra le grandi attrattive del Festival dedicato oggi a Cuba negli Stati Uniti, ha intavolato un dialogo più diretto con il pubblico durante un performance che ha combinato pittura, danza e musica. Il rilevante creatore della nazione antillana si è guadagnato dallo scorso 8 maggio l’ammirazione dei visitatori al Centro John F. Kennedy per le Arti Sceniche con la sua opera “La Natura, lo Spirito e l’Uomo”.

Gli Stai Uniti tornato a brandire i diritti umani per attaccare Cuba

16.5 – Il Governo statunitense ha approfittato oggi a Ginevra dello spazio che rappresenta l’esercizio di Cuba dell’Esame Periodico Universale (EPU) dei diritti umani, per tornare ad attaccare l’Isola. Dopo la presentazione dal Ministro degli Esteri Bruno Rodríguez della terza relazione del maggiore delle Antille all’EPU – uno dei principali meccanismi del Consiglio dei Diritti Umani – la delegazione nordamericana ha insistito nel fare appello al cambiamento di regime, sotto l’argomento dell’imposizione del multipartitismo. Washington è ricorso anche al ricorrente discorso delle detenzioni di giornalisti, oppositori e difensori dei diritti umani, nonostante Cuba avesse detto chiaramente un’ora prima di non avere detenuti politici.

Cuba respinge a Ginevra la manipolazione del tema dei diritti umani

16.5 – Il Ministro delle Relazioni Estere di Cuba, Bruno Rodríguez, ha respinto oggi a Ginevra la manipolazione del tema dei diritti umani a fini politici, al termine della presentazione dell’isola all’Esame Periodico Universale (EPU). Oltre 140 paesi sono intervenuti durante l’esposizione della relazione nazionale di Cuba davanti a questo meccanismo del Consiglio dei Diritti Umani, dopo la quale il Ministro ha ringraziato per “le raccomandazioni realizzate sulla base del rispetto ai principi di sovranità e della non ingerenza nei temi interni”, e ha respinto i tentativi di manipolazione. Il Ministro degli Esteri ha valutato “deplorevole che alcuni paesi continuino a manipolare la questione dei diritti umani a fini politici, per continuare a giustificare il blocco”, in riferimento implicito agli Stati Uniti.

Cuba denuncia a Ginevra la recrudescenza del blocco degli Stati Uniti

16.5 – Il Ministro cubano delle Relazioni Estere, Bruno Rodríguez, ha denunciato oggi a Ginevra la recrudescenza del blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti, come pure la sua applicazione extra-territoriale. Questo assedio “provoca privazioni e continua a essere il principale ostacolo allo sviluppo economico e sociale del paese”, ha affermato presentando la relazione nazionale all’Esame Periodico Universale del Consiglio dei Diritti Umani. Secondo il Ministro degli Esteri, “questa ingiusta politica, respinta dalla comunità internazionale, viola i propositi e i principi della Carta delle Nazioni Unite e del Diritto Internazionale, e rappresenta una flagrante, massiccia e sistematica violazione dei diritti umani di tutto il nostro popolo”.

Cuba esprime le condoglianze in Italia per il massacro dei palestinesi

16.5 – L’Ambasciatore di Cuba in Italia, José Carlos Rodríguez, ha firmato oggi il libro di condoglianze aperto nella sede della missione diplomatica della Palestina a Roma, dopo il brutale attacco israeliano nella Striscia di Gaza. “A nome del popolo di Cuba e del Governo rivoluzionario, compio il dovere di esprimere, anche a mio nome, la nostra più firma condanna alla nuova e criminale aggressione dell’esercito di Israele contro l’indifeso popolo della Palestina”, ha scritto Rodríguez. Questa continua e vile aggressione – ha aggiunto – viola i principi del Diritto Internazionale, gli accordi delle Nazioni Unite e i più elementari concetti della dignità umana e della decenza internazionale.

Cuba senza condannati a morte e contraria alla sua applicazione

16.5 – Cuba ha manifestato oggi a Ginevra nel contesto dell’Esame Periodico Universale (EPU) dei Diritti Umani il suo rifiuto alla pena di morte e la disposizione a eliminare dalla sua legislazione questa sanzione che non viene applicata dal 2003. Intervenendo nell’esercizio dell’EPU, uno dei principali meccanismi del Consiglio dei Diritti Umani, il vicepresidente del Tribunale Supremo dell’isola, Óscar Silvera, ha segnalato inoltre che non esistono condannati a quella pena, la quale non è mai stata utilizzata su donne o sui minori di età. Silvera ha precisato che il Codice Penale stabilisce tra le sue sanzioni quella capitale, con carattere eccezionale per i casi di delitti molto gravi, e ha citato la volontà di eliminarla quando le condizioni siano propizie.

Festival Arti di Cuba negli Stati Uniti, un guadagno reciproco

16.5 – Il festival Arti di Cuba che si sviluppa oggi negli Stati Uniti costituisce un guadagno reciproco per i due paesi, ha considerato la danzatrice e coreografa dell’Isola Irene Rodríguez. Secondo l’artista, che ieri sera ha conquistato il pubblico locale con uno spettacolo della compagnia di danza che porta il suo nome, questo è stato una grande esperienza per tutti gli artisti cubani che vi prendono parte. In totale l’appuntamento riunisce circa 400 figure di espressioni come musica, arti plastiche, teatro, danza e design nel Centro John F. Kennedy per le Arti Sceniche di Washington DC, in quello che costituisce il maggior evento culturale dedicato alla nazione antillana negli Stati Uniti.

I cubani festeggiano il 59° anniversario della Legge di Riforma Agraria

17.5 – I cubani celebrano oggi il 59° anniversario della prima Legge di Riforma Agraria, una delle misure più trascendentali adottate dalla Rivoluzione nella sua prima fase. Il fatto -secondo appunti storici – ha significato per l’isola caraibica un cambiamento totale nella struttura di proprietà della terra. Nel decennio del ’50 la campagna dell’isola caraibica evidenziava la concentrazione delle terre coltivabili in poche mani, e la maggior parte di coloro che la lavoravano non avevano la sua proprietà, altri avevano bassi salari o non avevano lavoro e vivevano in condizioni di miseria.

La voce di Cuba arriva a Ginevra in difesa dei Diritti Umani

17.5 – Cuba si è presentata a Ginevra al terzo ciclo dell’Esame Periodico Universale del Consiglio dei Diritti Umani, occasione nella quale si è sentita la voce di tutto un paese, dalle principali autorità fino all’ampia e diversa società civile. Nell’esercizio, indicato molto rilevante, sono stati esposti in dettaglio gli ampi progressi ottenuti in materia di diritti umani nell’ultimo quinquennio, nel mezzo di un processo di aggiornamento socio-economico e come prosecuzione di tutta l’opera umana della Rivoluzione. Così ha detto il Ministro delle Relazioni Estere, Bruno Rodríguez, che ha ricordato il complesso panorama del paese prima del trionfo del 1959.

Celebrato a Cuba la giornata contro l’omofobia con un appello all’equità

17.5 – Cuba celebra oggi il Giorno Internazionale contro la Omofobia, la Transfobia e la Bifobia con un appello a promuovere il rispetto al libero orientamento sessuale e identità di genere, come esercizio di giustizia ed equità. Sotto il “Per scuole senza omofobia, né transfobia”, dal 4 maggio sono iniziate le attività relative all’appuntamento e le stesse dureranno fino a domani nel contesto del 30° anniversario del Centro Nazionale di Educazione Sessuale (CENESEX). Secondo la massima responsabile di questo ente, Mariela Castro, l’istituzione realizza un intenso lavoro per i diritti della comunità di lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e intersessuali e conta sul sostegno del Governo cubano.

Prosegue il festival cubano negli Stati Uniti con teatro e hip-hop

17.5 – Ancora teatro, hip-hop e ritmi tradizionali e contemporanei, marcheranno la giornata di oggi al festival Arti di Cuba che si realizza nello statunitense Centro John F. Kennedy per le Arti Sceniche. Il noto attore cubano Fernando Hechevarría è il personaggio protagonista in “Le amare lacrime di Petra von Kant”, la proposta portata a questo evento dal gruppo di teatro “El Público” che avrà questo giovedì la sua seconda e ultima presentazione. La messa in scena del regista Carlos Díaz a partire dal testo del tedesco Rainer Werner Fassbinder è stato un successo a Cuba, dove ha avuto oltre 100 repliche, e cerca ora di catturare il pubblico nordamericano.

Cuba ringrazia a Ginevra per il riconoscimento al suo lavoro nei Diritti Umani

18.5 – Cuba ha ringraziato oggi a Ginevra tutte le delegazioni che hanno espresso un chiaro riconoscimento e incoraggiamento al suo lavoro in materia di diritti umani, durante l’adozione della relazione nazionale presentata all’Esame Periodico Universale (EPU). Il direttore generale di Temi Multilaterali e Diritto Internazionale del Ministero delle Relazioni Estere, Rodolfo Reyes, ha affermato che il paese esaminerà con tutta attenzione ognuna delle raccomandazioni proposte come parte di questo meccanismo del Consiglio dei Diritti Umani.

La direttrice dell’UNESCO riceve il Ministro degli Esteri di Cuba

18.5 – La direttrice generale dell’UNESCO, Audrey Azoulay, ha ricevuto oggi il Ministro delle Relazioni Estere di Cuba, Bruno Rodríguez, occasione nella quale le due parti hanno ratificato la disposizione a continuare a sviluppare le eccellenti relazioni di cooperazione che condividono. Secondo fonti diplomatiche, durante il cordiale incontro avvenuto nella sede parigina dell’organizzazione, Rodríguez e la Azoulay hanno colloquiato sullo stato dei legami bilaterali, sulle sfide e sul futuro dell’UNESCO, e si sono trovati d’accordo sulla validità e sull’importanza del suo mandato, essenziale per lo sviluppo sostenibile.

Sarà adottata a Ginevra la relazione di Cuba sui Diritti Umani

18.5 – La relazione di Cuba all’Esame Periodico Universale (EPU) del Consiglio dei Diritti Umani sarà adottata oggi nelle sessioni sviluppate a Ginevra, un esercizio nel quale l’isola ha esposto i progressi ottenuti nell’ultimo quinquennio. Il Ministro delle Relazioni Estere, Bruno Rodríguez, ha presentato la relazione questa settimana e ha fornito particolari sulle numerose azioni intraprese per assicurare la promozione e la protezione dei diritti umani, considerati una priorità nel sistema sociale cubano. La Rivoluzione “continua nel’impegno di elevare sempre di più la qualità della vita, il benessere e la giustizia sociale per tutto il nostro popolo, rendendo concreti tutti i diritti umani”, ha affermato.

Continua la musica cubana negli Stati Uniti con la famiglia López-Nussa

18.5 – La presentazione della famiglia musicale López-Nussa al festival Arti di Cuba porrà la nota distintiva di oggi al maggiore evento dedicato negli Stati Uniti alla cultura della nazione caraibica. “In una rara esibizione di insieme, la famiglia López-Nussa – Harold ed Ernán (pianisti), e Ruy e Ruy Adrián (batteristi) – mostreranno il loro impressionante talento artístico”, ha anticipato il Centro John F. Kennedy per le Arti Sceniche di Washington DC, sede dell’appuntamento cubano.

La Reyna e La Real, suono dell’hip-hop cubano con voce femminile negli Stati Uniti

18.5 – Il duo hip-hop femminile La Reyna e La Real è stata oggi una delle proposte più apprezzate dal pubblico al festival Arti di Cuba con sede nella capitale statunitense. Molte persone non se ne sono volute andar via dal Centro John F. Kennedy per le Arti Sceniche, di Washington DC, senza farsi fotografare con le artiste cubane che hanno offerto ieri sera due riusciti concerti nello spazio chiamato Club Cubano, dentro la suddetta istituzione culturale. Queste dimostrazioni di ammirazione sono state il risultato di esibizioni nelle quali hanno interpretarono circa 15 canzoni, tra queste “Que se queme el arroz”, il più noto del duo, “Tú sí y yo no”, “Suavecito”, “La respuesta” e “Caminando”.

Disastro aereo: una vittima cubana con nazionalità italiana

Risultati immagini per incidente aereo cubano

Il Boeing è caduto poco dopo il decollo. La maggior parte dei passeggeri erano cubani

C’è anche una cittadina cubana naturalizzata italiana nella lista dei passeggeri del Boeing 737 che si è schiantato poco dopo il decollo all’Avana con 109 persone venerdì 18 maggio. L’Unità di crisi della Farnesina è in contatto con la famiglia in Italia per dare assistenza anche se le autorità cubane non hanno ancora terminato le verifiche.

Erano le 19 e 08 in Italia, le 12 e 08 dell’Avana quando il volo si è schiantato poco dopo il decollo dall’aeroporto della capitale cubana con a bordo 104 passeggeri e sei membri dell’equipaggio.

Solo tre persone, tutte donne, sono sopravvissute ma si trovano in ospedale in condizioni gravissime. Una sarebbe morta.

Il volo era il CU 972 della Cubana de Aviacion, la compagnia di bandiera cubana. Era operato con un Boeing 737-200 della Damojh Aerolineas, una low cost messicana con base a Guadalajara. Lo schianto è avvenuto a 13 chilometri dal centro della capitale. Era diretto a Holguin, nell’est dell’isola.

La maggior parte dei passeggeri era di nazionalità cubana. Ci sarebbero due argentini e la cittadina cubana naturalizzata italiana. L’arrivo tempestivo dei soccorsi e il repentino spegnimento delle fiamme non ha limitato la tragedia. Gli abitanti della zona ha segnalato una brusca virata del velivolo che potrebbe aver urtato fili dell’alta tensione.

Comunicato dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba porge le sue più sentite condoglianze e si unisce al dolore del popolo cubano e della sua Direzione, causato dal tragico incidente aereo del 18 maggio 2018.

La perdita di tante vite umane con il suo incommensurabile valore ci rattrista enormemente. Il dolore è ancora più forte quando a soffrire è l’amato popolo di Cuba.

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba dichiara fin d’ora la propria totale disponibilità a sostenere qualunque azione di solidarietà si renda necessaria in questo triste momento.

Irma Dioli

Presidente Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Milano, 18  maggio 2018

Tragico incidente aereo a Cuba

Risultati immagini per incidente aereo a cuba cubadebate

Il Presidente Miguel Diaz Canel sul luogo del disastro

Cuba, aereo precipita subito dopo il decollo da La Habana
Disastro aereo a Cuba. Un aereo di linea è precipitato poco dopo il decollo dall’aeroporto di La Habana: a bordo 104 passeggeri.

Secondo il quotidiano cubano Granma tre passeggeri sarebbero sopravvissuti all’incidente aereo: “Si trovano in condizioni gravi”.

L’aereo precipitato  è un Boeing 737 diretto a Holguín, città nella parte orientale dell’isola​ caraibica: il velivolo si è schiantato poco dopo il decollo dall’aeroporto José Martí nella capitale cubana. Secondo quanto dichiarato da Mercedes Vázquez, direttore del Trasporto Aereo cubano, ai media locali, si tratta di un volo della compagnia Damojh, che copriva la rotta L’Avana-Holguín. La tv cubana riferisce come la rotta l’Avana-Holguin era stata affidata alla compagnia messicana Damojh dalla compagnia di bandiera Cubana de Aviacion. “Lo schianto ha provocato un numero elevato” di vittime secondo quanto annunciato il presidente cubano Miguel Diaz-Canel alla stampa. “Le notizie non sono incoraggianti, sembra che ci sia un numero elevato di vittime”. Alcune immagini rilanciate sui social media mostrano una densa colonna di fumo che si alza nei pressi dell’aeroporto. La compagnia aerea Blue Panorama Airlines ha fatto sapere in un comunicato che “nessuno dei suoi velivoli e dei propri passeggeri” è coinvolto nell’incidente che si è verificato oggi a Cuba.

Rafael Correa: il progressismo latinoamericano arretra, ma vinceremo

Risultati immagini per rafael correa

Rafael Correa a Roma: “In Ecuador c’è un colpo di stato. Non c’è più stato di diritto e ci sono prigionieri politici ma all’Europa non interessa”

“In Ecuador un anno fa ha vinto la Revolucion Ciudana grazie a 10 anni di nostri successi straordinari, ma alla guida del paese c’è oggi un traditore che applica il programma delle destre, distrugge tutte le nostre conquiste sociali e si macchia di arresti arbitrari. In Ecuador sono tornati i prigionieri politici”. L’ex Presidente dell’Ecuador e una delle figure più carismatiche della stagione d’oro del progressismo in America Latina, Rafael Correa era a Roma nella giornata di ieri, giovedì 17 maggio, per denunciare l’arresto anticostituzionale di Jorge Glas e per partecipare ad una cena di raccolta fondi per le spese legali del suo ultimo vice-presidente. “Gli danno del corrotto. Ma per le spese legali servono soldi. Lo hanno arrestato senza una prova. Dove sono i soldi? Per la difesa serve lo sforzo di tutti per questo sono qui, per una cena di raccolti di fondi”.

Su Lenin Moreno, suo primo vice-presidente e oggi il principale nemico della Revolucion Ciudadana, solo parole di fuoco. “E’ un traditore. E’ un bugiardo. Mi definiva il miglior presidente della storia dell’umanità e oggi sono un corrotto, un autoritario. E’ un bugiardo. Sta distruggendo tutti i nostri risultati, le nostre istituzioni, il nostro partito. Perché non lo ha detto prima che era contro? E’ un bugiardo. Contro di me si sono aperti dei procedimenti penali che sono un assurdo e il tutto solo per arrivare ad una condanna di peculato che possa impedire di ricandidarmi. In soli due mesi hanno arrestato in modo anti-costituzionale il vice-presidente Glas e per la parola di un noto corrotto senza presentare una singola prova, è stato destituito sempre in modo anti-costituzionale il Fiscal General, e si applicano leggi in modo retroattivo. Non c’è più uno stato di diritto in Ecuador. Non c’è più democrazia perché non c’è più separazione di poteri nel paese. E’ in corso un colpo di stato”.

Sui suoi ex collaboratori, amici e sostenitori che hanno deciso di seguire la virata a destra di Moreno, Correa ha dichiarato come sia “davvero duro per me vedere persone con cui ho collaborato negli anni precedenti, che devono la loro posizione ai nostri successi, che oggi mi danno dell’autocrate. Ed è poi duro anche combattere ogni giorno contro le fake news che creano contro di me”, ha proseguito Correa.

Riprendendo anche il caso di Lula – “se fosse successo in Venezuela che il candidato sicuro di vincere venisse arrestato senza prove avremo avuto l’invasione il giorno stesso” – Correa non ha paura di dire che in America Latina “è in corso un nuovo Piano Condor.” In questo nuovo Piano Condor un ruolo importante lo hanno i mezzi di stampa. “Se sei dalla loro parte, sei un democratico anche se ci sono giornalisti e attivisti arrestati ogni giorno, se applichi politiche di sinistra che eliminano dalla povertà 92 milioni di persone sei invece un dittatore. Se Temer in Brasile fa un colpo di stato e Lula viene arrestato sicuro di vincere le sue elezioni tutto è democratico. Se Lenin Moreno sceglie politiche di destra e rompe l’ordine costituzionale c’è indifferenza dei media. Perché? Perché è passato dalla loro parte. Fosse successo in Venezuela un caso Lula o un caso Glas avreste avuto tutti i giorni le prime pagine per mesi che chiedevano interventi politici. Le grandi corporazioni dell’informazioni sono parte di questo nuovo Piano Condor”.

Il caso Assange, i 4 morti nella frontiera nord con la Colombia e la richiesta di aiuto alle organizzazioni internazionali da parte di Moreno, venendo alla politica internazionale Correa non ha dubbi sul “riallineamento” dell’Ecuador di oggi. “Moreno sta tradendo la Revolucion Ciudadana in politica estera”.

In America Latina è inutile nasconderlo c’è un cambio geopolitico in corso. Con l’appoggio della stampa internazionale, della speculazione e con diversi colpi di stato “blandi” è tornato il neo-liberismo. “Hanno distrutto l’Unasur con 6 paesi della destra che sono usciti, la Celac è congelata e tutte le straordinarie conquiste sociali sono a rischio. Abbiamo tirato fuori dalla povertà 92 milioni di persone. Semplicemente non lo hanno tollerato”. Sul futuro e sul “pendolo dell’America Latina” Correa non ha dubbi. “Torneremo a vincere. La Revolucion Ciudana vincerà nuovamente. Ma il problema è quando? Mi preoccupa il paese che troveremo e credo che solo una nuova Assemblea Costituente potrà rimarginare le ferite attuali”.

(da L’AntiDiplomatico)

Venezuela alla vigilia di un’elezione storica

Risultati immagini per nicolas maduro

I venezuelani si preparano ad andare alle urne questa domenica in un contesto segnato dall’aumento delle tensioni politiche e nonostante le richieste di astensionismo di fronte alle complessità economiche.

Comunque, tutto è pronto per le elezioni presidenziali e l’elezione dei 251 membri ai consigli legislativi statali questo 20 di maggio.

Le attrezzature e il materiale elettorale destinati alle 14.638 sezioni elettorali che saranno attivate per le elezioni sono già nelle diverse entità federali del paese, tutte sotto la protezione del Plan República. Allo stesso modo, le ambasciate e gli uffici consolari nei cinque continenti hanno il materiale corrispondente per l’esercizio del diritto di voto all’estero.

Questa settimana le autorità elettorali hanno supervisionato il pre-invio del materiale alle comunità in tutto il territorio nazionale. Il test di connettività è previsto per giovedì e i centri di voto saranno installati questo venerdì. Il Consiglio Elettorale Nazionale ha ordinato che alle 6 di domenica mattina si tenga la costituzione dei seggi elettorali per dare inizio all’atto di voto.

Il presidente dell’entità, Tibisay Lucena, ha lanciato un appello martedì pomeriggio a tutti i venezuelani che sono stati selezionati per fornire il servizio elettorale obbligatorio a partecipare alle attività di formazione programmate e quindi devono assistere all’installazione e alla costituzione dei seggi.

Una delegazione di esperti della Centrale Elettorale della Federazione Russa accompagnerà l’evento elettorale in Venezuela.
Lo ha annunciato dopo la firma di un accordo di cooperazione con il potere elettorale venezuelano.

Dirittura d’arrivo

Durante tutta la campagna è prevalso un clima di pace e tranquillità. Il presidente del CNE ha ribadito l’appello ai media nel loro lavoro informativo affinché continuino a contribuire a garantire la pace e la civiltà durante la fase finale del processo elettorale.

Alcuni giorni prima delle elezioni, l’opposizione venezuelana riunita nel “Frente Amplio por la Liberación de Venezuela” ha lanciato nuovi appelli per proteste e manifestazioni nel rifiuto delle elezioni. Questo mercoledì c’è stata una mobilitazione nell’est della città di Caracas fino alla sede dell’Organizzazione degli Stati americani (OSA).

Economicamente, lo scenario è difficile e il panorama rimane incerto per i venezuelani. L’elevata inflazione indotta dai tassi di cambio del dollaro nel mercato parallelo continua a devastare l’economia. L’aumento dei prezzi per prodotti alimentari, prodotti e servizi di base è praticamente giornaliero.

Poche ore prima delle elezioni, le pressioni economiche si intensificano, un chilo di carne arriva a costare tra i tre ed i cinque salari minimi. La speculazione continua la sua corsa, raggiungendo l’aumento di stipendio più recente.

L’aspettativa di tutti coloro che andranno alle urne è che dopo le elezioni presidenziali inizi una fase di ripresa economica e di potere d’acquisto. Tutti i candidati affermano di avere proposte e piani di governo per affrontare la crisi, essendo antagonisti dei due principali contendenti: Nicolás Maduro e Henri Falcón.

di Roxana Martínez – América XXI

(da CubaDebate)

CONDANNA DEL MASSACRO CONTRO IL POPOLO PALESTINESE

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba
CONDANNA L’ENNESIMO  MASSACRO CONTRO IL POPOPO PALESTINESE!
60 vittime palestinesi in un solo giorno a Gaza, oltre a quasi 3.000 feriti è il drammatico risultato dell’arroganza continua di Stati Uniti e Israele che non rispettano risoluzioni e accordi internazionali.
Il trasferimento dell’Ambasciata statunitense a Gerusalemme è stata l’ulteriore provocazione nei confronti del popolo palestinese,  dei suoi diritti umani e per la restituzione dei territori illegalmente occupati.
La risposta praticamente mancante e del tutto inadeguata del nostro Governo e di molti governi europei  dimostra la  totale vergognosa sudditanza nei confronti di Stati Uniti e Israele.
L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba, mentre  aderisce alle varie manifestazioni di protesta convocate, rileva che questi episodi allontanano sempre di più il raggiungimento di una soluzione pacifica e di giustizia sulla questione palestinese.
Milano, 15 maggio 2018

57 ANNI DI AMICIZIA CON L'ISOLA RIBELLE


" EL MONCADA "
IL PERIODICO DELL'ASSOCIAZIONE VIENE INVIATO AGLI ISCRITTI ED E' CONSULTABILE QUI:

VIENE SPEDITO ANCHE A BIBLIOTECHE e ASSOCIAZIONI CHE NE FANNO RICHIESTA


per destinare il 5 x 1000 alla solidarietà con Cuba scrivi il codice fiscale
96233920584
clicca sull'immagine qui sotto per ingrandirla e contribuisci

CANALE YOUTUBE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI AMICIZIA ITALIA CUBA

RICHIEDI AI CIRCOLI
IL SUPPLEMENTO CUADERNOS n°1
archivio
Notiziario AmiCuba

 width=

inserisci questo link sul tuo sito e comunicacelo

Licenza Creative Commons
Questo sito è rilasciato nei termini della licenza
Creative Commons License

 

luglio: 2018
L M M G V S D
« giu    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
AMICUBA ISOLA RIBELLE CONTRO IL TERRORISMO MEDIATICO

Crea sito web gratis