POTETE TROVARE NOTIZIE COSTANTEMENTE AGGIORNATE SULLA PAGINA FACEBOOK DELL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI AMICIZIA ITALIA-CUBA
(cliccando sul riquadro qui sopra verrete connessi alla pagina facebook dell'Associazione Nazionale Amicizia Italia-Cuba)

Le Notizie di Prensa Latina dal 27 febbraio al 2 marzo

Risultati immagini per Carlos Manuel de Céspedes

Carlos Manuel de Céspedes, considerato il Padre della Patria a Cuba

Cuba ricorda Carlos Manuel de Céspedes a 143 anni dalla sua morte

27.2 – Nel 143° anniversario della sua morte, Cuba ricorda oggi Carlos Manuel de Céspedes, considerato il Padre della Patria e l’iniziatore delle lotte per la liberazione di Cuba. Nato a Bayamo nel 1819 e avvocato di professione, de Céspedes liberò i suoi schiavi il 10 ottobre 1868 e proclamò l’inizio della guerra contro il dominio coloniale spagnolo.

Sottolineate le novità del Centro di Restaurazione Neurologica di Cuba

27.2 – L’applicazione della stimolazione cerebrale non invasiva è uno delle novità del Centro Internazionale di Restaurazione Neurologica (CIREN), unico del suo tipo nel mondo che celebra il suo 28° anniversario, evidenziano oggi a La Habana i mezzi informativi. La prestigiosa istituzione medico-scientifica di Cuba è impegnata negli studi e nel trattamento del sonno, in ricerche e trattamenti al dolore rachideo e nella cura di pazienti con problemi dello spettro autistico, mette in evidenza il quotidiano Granma.

Cuba e Spagna d’accordo nel rafforzare le relazioni bilaterali

28.2 – Il Ministro cubano delle Relazioni Estere, Bruno Rodríguez; e il sottosegretario per Iberoamerica del Ministero degli Affari Esteri della Spagna, Fernando García, hanno confermato a La Habana l’interesse di rafforzare e ampliare i loro legami. Nella sede di questo Ministero, le due personalità hanno constatato il positivo stato delle relazioni bilaterali e hanno confermato la volontà di lavorare per il loro consolidamento.

Cuba esplora in Francia tecnologie per un migliore uso dell’acqua

28.2 – Una delegazione dell’Istituto Nazionale di Risorse Idrauliche di Cuba ha compiuto in Francia un’ampia agenda volta a esplorare tecnologie che permettono una migliore distribuzione e uso dell’acqua, ha informato oggi il primo vicepresidente dell’ente, Abel Salas. Come ha spiegato a Prensa Latina, il programma ha compreso numerose attività come visita a fabbriche, imprese e progetti costruttivi, in vista di conoscere queste tecnologie mai impiegate a Cuba, e che potrebbero risultare molto utili per il trattamento efficiente di questa risorsa.

Appello a Cuba ad applicare misure contro gli incendi forestali

28.2 – Il Corpo di Guardaboschi di Cuba ha chiesto oggi alla popolazione di applicare le misure per evitare gli incendi forestali nell’attuale fase, considerata quella di maggior rischio per questi sinistri. Secondo una notizia del quotidiano Granma, l’organismo ha indicato che questi eventi sono favoriti dall’evoluzione delle condizioni meteorologiche e dalle azioni negligenti della popolazione, per la maggior parte relative alla realizzazione di falò a diversi scopi.

La FAO coopera con Cuba nello sviluppo dei foraggi

1.3 – L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) coopera oggi con Cuba sul tema dello sviluppo dei foraggi, a partire dalla moringa e da altre piante proteiche. Vogliamo contribuire a far sì che il paese disponga di un alimento per animali proprio, al fine di sostituire le importazioni di alimenti, ha detto inoltre in un colloquio con Prensa Latina il rappresentante di questo organismo a Cuba, Theodor Friedrich.

L’Associazione degli Stati dei Caraibi alla ricerca di strade comuni

2.3 – L’Associazione degli Stati dei Caraibi (AEC) che cerca strade comuni per la regione, metterà a fuoco la sua attenzione nell’affrontare il cambiamento climatico e sulla necessità dell’interconnessione durante le sue prossime riunioni ministeriali e di cooperazione. Secondo quanto previsto, il prossimo 8 marzo rappresentanti di circa 60 paesi che cooperano con la regione caraibica, parteciperanno alla Prima Conferenza di Cooperazione di questo meccanismo che avrà per sede La Habana.

Prodotti biomedici cubani si estendono per l’Isola

2.3 – Ciego de Ávila è oggi tra le province di avanguardia a Cuba per l’utilizzo di prodotti biotecnologici all’interno del sistema di salute, ha detto in questa città un’esperta in materia. María Antonieta Tuñón, promotrice nazionale dei prodotti biomedici del Centro di Ingegneria Genetica e di Biotecnologia (CIGB), ha indicato a Prensa Latina che l’ospedale avileño Antonio Luaces Iraola, applica oggi oltre 15 medicinali con eccellenti risultati.

Le notizie di Prensa Latina dal 20 al 24 febbraio

Immagine correlata

Raúl Castro incontra i membri del Congresso USA in visita a Cuba

Cuba incrementerà le aree di agricoltura urbana

20.2 – Cuba incrementerà le aree destinate all’agricoltura urbana, locale e familiare fino a disporre di un ettaro organoponico per ogni mille abitanti, hanno confermato esperti del ramo. Cuba dispone attualmente di 8.578 ettari di organoponici, orti intensivi e installazioni di coltivazioni semiprotette e aspira ad arrivare a 10.000 ettari a questo fine.

Comincia a Cuba la campagna di vaccinazione antipoliomielitica

20.2 – La 56° Campagna Nazionale di Vaccinazione Antipoliomielítica Orale comincia oggi a Cuba per vaccinare in due fasi 471.888 bambini di tutte le province. Del totale di bambini, 363.778 sono minori di tre anni e sarà loro fornito il vaccino nei due periodi previsti, dal 20 al 26 febbraio e dal 17 al 23 aprile, ha comunicato alla stampa la direttrice del programma di vaccinazione di Cuba, Lena López.

Portuali di Cuba e Stati Uniti per l’ampliamento dei legami commerciali

21.2 – L’Amministrazione Portuale di Cuba e i direttori dei porti Pascagoula e del golfo dello stato nordamericano del Mississippi, hanno firmato oggi due memorandum di intesa per stabilire e rendere più solidi i loro legami commerciali. “Siamo convinti che dopo questo avvicinamento le due parti ne saranno beneficiate, poiché potremo scambiare informazioni sulle parti tecnologiche, sulle operazioni e sulle infrastrutture portuarie”, ha indicato a Prensa Latina, Fernando Pérez, direttore dell’ente cubano.

Squadra statunitense di pugilato arrivata a Cuba per un incontro bilaterale

21.2 – Una squadra di pugilato della città statunitense di Pittsburgh è giunta oggi a Cuba, dove si effettuerà un incontro bilaterale contro i pugili dell’occidentale provincia di Pinar del Río. Secondo il collaboratore Víctor Vitaliano Báez, l’incontro amichevole è previsto per il giorno 22 a Pinar del Río nella sala polivalente 19 Novembre.

Raúl Castro ha ricevuto congressisti degli Stati Uniti

22.2 – Il Presidente di Cuba, Raúl Castro, ha ricevuto una delegazione del Congresso degli Stati Uniti, capeggiata dai senatori Patrick Leahy, democratico del Vermont, e Thad Cochran, repubblicano del Mississippi. La missione statunitense era integrata inoltre dai senatori democratici Thomas Udall, del Nuovo Messico, e Michael Bennett, del Colorado, dai rappresentanti democratici James McGovern, e da Seth Moulton, entrambi del Massachusetts, come pure dall’Addetto del Commercio Jeffrey DeLaurentis.

Cuba patrocina all’ONU un pieno rispetto alla Carta dell’organizzazione

22.2 – Cuba ha difeso all’ONU il rispetto alla Carta delle Nazioni Unite che favorisce la pace e la cooperazione sulla base dell’uguaglianza sovrana degli Stati e della non ingerenza nei loro affari interni. In una sessione del Comitato Speciale della Carta, la diplomatica Tanieris Diéguez ha sottolineato l’impegno di Cuba con questo documento e l’importanza di rafforzare il ruolo rettore dell’Assemblea Generale nella sua qualità di principale organismo normativo, di delibera, di adozione di politiche e di rappresentanza dell’ONU.

Il Ministero degli Esteri di Cuba annuncia il fallimento di una provocazione anticubana

23.2 – Il Ministero delle Relazioni Estere di Cuba ha annunciato il fallimento della provocazione anticubana forgiato da organizzazioni di destra della regione, mediante una dichiarazione diffusa a La Habana. Secondo il documento, mezzi internazionali di stampa hanno divulgato nelle ultime settimane l’intenzione del segretario generale dell’Organizzazione degli Stati Americani (OEA), Luis Almagro, di recarsi a La Habana per ricevere un premio inventato da un gruppo illegale anticubano dipendente alla organizzazione di estrema destra Fondazione per la Democrazia Panamericana.

Messo in esecuzione il primo parco fotovoltaico in una provincia centrale cubana

23.2 – Il primo parco fotovoltaico di Ciego de Ávila ha iniziato i suoi lavori nella zona nord-est di questa città, come parte della strategia dello Stato cubano per incrementare le fonti rinnovabili di energia. Eduardo Serpa, direttore degli investimenti dell’azienda elettrica nella provincia avileña, ha indicato a Prensa Latina, che l’opera valutata circa 20 milioni di pesos (equivalente a dollari) è situata nel municipio di Chambas. L’installazione che ha un’estensione di sei ettari, monterà 20.000 pannelli solari e si stima che genererà cinque megawatts di elettricità a metà del presente anno, ha detto Serpa.

Ricordato il 122° anniversario dell’inizio della Seconda Guerra di Indipendenza di Cuba

24.2 Autorità e abitanti della località di Ibarra, nell’occidentale provincia di Matanzas, hanno ricordato oggi il 122° anniversario dell’inizio della Seconda Guerra di Indipendenza (1895-1898), organizzata dall’Eroe Nazionale cubano, José Martí. La sollevazione era programmata dal Partito Rivoluzionario Cubano (PRC) per il 24 febbraio 1895 in modo simultaneo in tutta l’isola, ma solo nella regione orientale e a Matanzas si effettuarono azioni in quella giornata.

I RISULTATI PRELIMINARI DELLE ELEZIONI IN ECUADOR DANNO IN VANTAGGIO LENÍN MORENO

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono

I RISULTATI PRELIMINARI DELLE ELEZIONI IN ECUADOR DANNO IN VANTAGGIO LENÍN MORENO

Lenín Moreno, candidato per il partito al governo Alianza PAIS, è in testa ai risultati preliminari con più di dieci punti percentuali al di sopra del suo rivale più vicino, il banchiere e candidato per CREO-SUMA, Guillermo Lasso. Per vincere le presidenziali al primo turno Moreno deve raggiungere più del 40% dei voti, unito al margine del dieci percento ha già raggiunto.
Il Consiglio Nazionale Elettorale (CNE) ha emesso dati dello scrutinio per tutta la mattina e lunedì a mezzogiorno comunicherà il successivo bollettino che conterrà i risultati finali del binomio presidenziale.
I SONDAGGI
Il candidato di Alianza PAIS al governo, Lenín Moreno, sarebbe il vincitore delle elezioni presidenziali in Ecuador, come risultati di un sondaggio pubblicato bocca urna al termine delle elezioni di domenica.
Opinión Pública dà a Moreno il 42,9% dei voti e a Guillermo Lasso, del Movimento CREO-SUMA, il 27,7%. Dato World indica che Moreno ha il 39,4% e Lasso il 30,5%.
Centro Invest attribuisce il 43,3% al candidato di Alianza PAIS e il 27,7% a quello di CREO-SUMA. Market dà il vantaggio a Moreno con il 40,8% e il 29,8% a Lasso.
Ha aggiunto che sono state raccolte 26.250 opinioni degli elettori all’uscita dei centri di votazione, e che il sondaggio ha una percentuale di attendibilità del 95,8%, e un margine d’errore del 2%.
Cedatos-Gallup, da parte sua, ha annunciato che Moreno avrebbe ottenuto un 39,4%, contro il 30,5% percento per Lasso.
Anche se la legge elettorale ecuadoriana stabilisce che gli unici risultati validi sono quelli che comincerà a dare il Consiglio Nazionale Elettorale a partire dalle 20:00, ora locale, il candidato di Alianza PAIS ha celebrato il trionfo dal suo quartier generale presso l’hotel Quito, in compagnia del presidente uscente e correligionario, Rafael Correa.
Dopo che sono stati resi noti i risultati alla chiusura dei seggi, quello il candidato di Alianza PAIS ha detto: “Abbiamo vinto giustamente le elezioni. Un milione di ecuadoriani in più hanno votato per continuare la Revolución Ciudadana”.
I risultati alla chiusura dei seggi non riflettono il risultato finale delle elezioni, che sarà annunciato unicamente dal Consiglio Nazionale Elettorale (CNE).
Il popolo ecuadoriano è stato completamente ricettivo a questo messaggio, e l’unica cosa che possiamo dirgli è molte grazie, ha dichiarato Moreno, dopo d aver denunciato che la sua candidatura, che ha il vicepresidente Jorge Glas come compagno di corsa, ha sofferto un terribile attacco, che non ha nessun tipo di giustificazione, ha detto, nemmeno con il calore delle elezioni.
Per vincere al primo turno ed evitare il ballottaggio, il vincitore dovrà ottenere almeno il 40% dei voti, oltre a un vantaggio di 10 punti sul secondo classificato.

Le Notizie di Prensa Latina dal 13 al 17 febbraio

Risultati immagini per oil & gas summit  la habana 2017

Cuba cerca una maggior produzione di petrolio

13.2 – Cuba promuove oggi la ricerca di petrolio nelle sue acque marine e nei terreni, considerando che questa risorsa ha un impatto positivo nello sviluppo dell’industria e di altri rami. In linea con questo obiettivo, promuove l’investimento estero in questo settore, uno dei più strategici nel paese e impegnato in un intenso programma di riordinamento a favore dell’efficienza.

Cresce l’interesse per investire a Cuba nell’esplorazione petrolifera

13.2 – Il Vertice Oil & Gas 2017 che ha tenuto per due giorni le sue sessioni a La Habana, ha evidenziato il crescente interesse delle compagnie straniere di investire nell’esplorazione petrolifera a Cuba. In un colloquio con Prensa Latina, il presidente dell’azienda australiana Melbana Energy Limited, Andrew Purcell, ha definito l’evento un importante forum per approfondire la conoscenza dell’industria cubana del petrolio e del gas e per procedere con maggiore rapidità nella cooperazione con Cuba nel settore.

Cuba fa appello all’ONU a una risposta multilaterale e concertata al terrorismo

14.2 – Cuba si è dette a favore nel Consiglio di Sicurezza dell’ONU per una risposta multilaterale e concertata al fenomeno del terrorismo, che prenda le distanze dalle azioni unilaterali e dalla doppia morale. In un dibattito aperto dell’organismo dei 15 membri sulle minacce terroristiche all’infrastruttura vitale, la rappresentante permanente cubana presso le Nazioni Unite, Anayansi Rodríguez, ha precisato che La Habana sostiene l’adozione di una convenzione generale sul male e la convocazione di una conferenza mondiale che promuova questo tipo di risposta.

Una paternità responsabile, richiamo dell’UNICEF per gli uomini del futuro

14.2 – L’accettazione della maternità e della paternità responsabile come comportamento sociale è essenziale nel processo di educazione delle future generazioni, ha affermato oggi a Prensa Latina Maria Machicado, rappresentante dell’UNICEF a Cuba. La dirigente del Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (UNICEF) ha detto che la situazione che affrontano i bambini in America Latina in relazione alla loro educazione è complessa perché generalmente questa rimane a carico della madre, o a qualche donna legata direttamente alla loro cura.

Chucho Valdés: un Grammy per un sentito omaggio

14.2 – Chucho Valdés, il pianista, compositore e arrangiatore musicale cubano, ha aggiunto un altro premio Grammy alla sua lunga carriera grazie a un album che trascende per il sentito omaggio agli Irakere, orchestra della quale fu parte e fondatore. Nella cerimonia effettuata ieri nello Staples Center di Los Ángeles, l’Accademia dell’Incisione statunitense ha votato per il disco Tributo agli Irakere nella categoria di Miglior Album di Jazz Latino.

Cuba riafferma il sostegno all’eliminazione delle armi nucleari

15.2 – L’Ambasciatore di Cuba in Messico, Pedro Núñez Mosquera, ha sottolineato l’orgoglio di appartenere alla prima regione densamente popolata del mondo dichiarata Zona Libera da Armi Nucleari. Il diplomatico è intervenuto alla XXV sessione della Conferenza Generale dell’Organismo per la Proscrizione delle Armi Nucleari in America Latina e nei Caraibi (OPANAL), che è stata capeggiata dal presidente Enrique Peña Nieto.

Cuba e Guyana assisteranno bambini caraibici con handicap

16.2 – Un centro di assistenza ai bambini caraibici con necessità educative speciali correlate ad handicap sarà inaugurato in marzo a Georgetown, ha annunciato oggi il suo coordinatore, il professore cubano Jorge Duvalón. Intervistato da Prensa Latina, il professore universitario ha messo in risalto la concezione metodologica del centro che comprende una messa a fuoco psicopedagogica per l’inserimento educativo, sociale e lavorativo dei pazienti.

Cina e Cuba potenziano la cooperazione nel settore turistico

17.2 – Il direttore generale dell’Amministrazione di Turismo di Shanghai, Yang Jinsong, e il Console Generale di Cuba, Lisbet Quesada, sono favorevoli a potenziare la cooperazione nel settore, ha diffuso oggi a Pechino l’Ambasciata cubana. In un colloquio amichevole questo giovedì, Yang ha ringraziato per l’interesse di Cuba a promuovere la collaborazione in questa sfera in un futuro vicino con il governo di Shanghai, e le due parti si sono dette d’accordo sulle ampie possibilità esistenti.

Viceministro cubano evidenzia l’esperienza cinese nelle costruzioni

17.2 – Il Primo Viceministro della Costruzione di Cuba, Angelo Vilaragut, ha evidenziato oggi a Pechino l’importanza di intercambiare con la Cina data la sua esperienza nello sviluppo del settore. La sfera delle costruzioni gioca senza dubbio un ruolo importante nello sviluppo economico di Cuba come pure per gli obiettivi che abbiamo negli investimenti e per i piani davanti al futuro del paese, ha detto Vilaragut in dichiarazioni esclusive a Prensa Latina.

Le Notizie di Prensa Latina dal 6 al 10 febbraio

Risultati immagini per fiera del libro 2017 l'avana

Camilo Cienfuegos, ribelle nella montagna e nella pianura di Cuba

6.2 – L’impronta di Camilo Cienfuegos si evidenzia come una delle più importanti per la Rivoluzione cubana, la sua prodezza nella lotta e la lealtà a Fidel Castro, è ricordata oggi nel suo 85° compleanno. Secondo gli storiografi, la Guerra Civile Spagnola segnò la coscienza del giovane Camilo Cienfuegos, ma l’assalto alla Caserma Moncada da parte di Fidel Castro e di un gruppo di giovani del Movimento 26 Luglio 1953, stabilì in lui – che allora viveva negli Stati Uniti – la volontà espressa di unirsi a loro nella lotta per l’indipendenza definitiva della sua Patria.

Ricevuta a Cuba una nave della Marina Reale britannica

8.2 – Ufficiali della Marina di Guerra Rivoluzionaria di Cuba (MGR) hanno ricevuto i marinai del Royal Fleet Auxiliary (RFA) Wave Knight, nave della Marina Reale britannica che ha iniziato in questa giornata una visita all’isola. Dopo il suo arrivo a La Habana, una delegazione della nave si è recata alla sede delle Relazioni Estere delle Forze Armate Rivoluzionarie (FAR), dove il capo della MGR, contrammiraglio Carlos Duque, ha dato il benvenuto ai marinai a nome dell’ente militare.

Un altro territorio salvadoregno libero dall’analfabetismo con il sostegno di Cuba

9.2 – La direttrice nazionale di Educazione di Giovani e Adulti, Angélica Paniagua, ha dichiarò oggi libero dall’analfabetismo il municipio salvadoregno di Tejutepeque, dipartimento di Cabañas. Con questo ammontano a 68 i territori di El Salvador che hanno eliminato questo male con l’aiuto di assessori cubani.

Comincia la Fiera del Libro di La Habana, maggior evento letterario a Cuba

9.2 – La Fiera Internazionale del Libro di La Habana (FIL 2017), il maggior evento letterario a Cuba, apre oggi con una cifra record di partecipanti stranieri, con una speciale rappresentanza del Canada, paese invitato d’onore. A questa 26° edizione partecipano 46 nazioni tra le quali si trovano Perù, Spagna, Messico, Venezuela, Russia e Irlanda, ha precisato il presidente dell’Istituto Cubano del Libro, Juan Rodríguez Cabrera.

Le autorità cubane hanno in primo piano la situazione idrica

10.2 – La persistente difficoltà delle risorse idriche a Cuba motiva le autorità a una preoccupazione costante e a promuovere piani per risolvere i problemi resi più duri dalla siccità, indica una relazione sul tema. Da ciò, ricordano questo venerdì le autorità, dal 2012 esiste una Politica Nazionale dell’Acqua con l’obiettivo di fare un uso efficiente della risorsa.

Inaugurata la XXVI Fiera Internazionale del Libro di La Habana

10.2 – Con la partecipazione di 46 nazioni, la Fiera Internazionale del Libro di La Habana 2017 (FIL) si consolida come uno degli eventi culturali più importanti del continente, ha detto oggi il presidente del Comitato Organizzatore, Juan Rodríguez. Al momento dell’inaugurazione dell’appuntamento nella Calle de los Artilleros de la Fortaleza de La Cabaña, Rodríguez ha detto che oltre all’alta partecipazione di invitati, l’importanza della FIL deriva da un ampissimo programma culturale e letterario e dalla straordinaria partecipazione popolare.

DEDICATA AD ARMANDO HART E AL CANADA COMINCIA LA FIERA INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI LA HABANA

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

DEDICATA AD ARMANDO HART E AL CANADA COMINCIA LA FIERA INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI LA HABANA

La 26° Fiera Internazionale del Libro, La Habana 2017 è stata ufficialmente inaugurata oggi nella Fortaleza de San Carlos de La Cabaña. L’evento, come si sa, è dedicato all’intellettuale e politico Armando Hart Dávalos che, quando ha saputo di questo meritato gesto, ha espresso il suo desiderio di continuare a essere il soldato che nella storia della Rivoluzione egli incarna.
La Fiera, che è dedicata anche al Canada come Paese Invitato d’Onore, sarà una buona occasione per rivisitare l’opera di Hart, che lui ha chiamato modestamente le sue cartacce e che ha l’obiettivo, con le otto pubblicazioni che verranno pubblicate da case editrici cubane, di riassumere più sei decenni di storia al servizio della giustizia e del bene comune, riferisce il quotidiano Granma.
Nelle prime parole di ringraziamento, riguardo la notizia, ha detto che essere martiano e castrista è stato per lui l’unico modo di essere felice, e che da quando ha avuto l’uso della ragione, quello che gli è piaciuto di più è lavorare con la politica e le idee.
“Non ho dovuto togliere niente essenziale”, ha detto il primo Ministro dell’Educazione della Cuba rivoluzionaria riferendosi alla revisione dei suoi testi, che riflettono il suo impegno politico, alimentato dai principi di José Martí e di Fidel Castro, e che oggi hanno un maggior valore ideologico.
L’evento culturale sarà una notizia quotidiana in questi giorni e metta le sue numerose attività sono da sottolineare gli omaggi al leader della Rivoluzione Cubana, impegnato a mettere cultura e libri alla portata di tutti i cubani.

CAMILO CIENFUEGOS, RIBELLE NELLA MONTAGNA E NELLA PIANURA DI CUBA

L'immagine può contenere: 1 persona, barba, cappello e primo piano

CAMILO CIENFUEGOS, RIBELLE NELLA MONTAGNA E NELLA PIANURA DI CUBA

L’impronta di Camilo Cienfuegos si distingue come una delle più importanti per la Rivoluzione cubana: il suo coraggio nella lotta e la lealtà a Fidel Castro, vengono ricordati oggi nell’85° anniversario della sua nascita.
Secondo gli storiografi, la Guerra Civile Spagnola aveva segnato la coscienza del giovane Camilo Cienfuegos, ma l’assalto alla Caserma Moncada ad opera di Fidel Castro e di un gruppo di giovani del Movimento 26 Luglio nel 1953, aveva determinato in lui – che allora viveva negli Stati Uniti – la volontà espressa di unirsi a loro nella lotta per l’indipendenza definitiva della sua patria.
Non è stato facile per l’insigne patriota, nato nell’attuale municipio ’10 de octubre’ della capitale, arrivare al leader guerrigliero cubano, che ha accettato di includerlo tra gli 82 spedizionari dello Yacht Granma grazie all’insistenza, tra gli altri, di suo fratello Raúl Castro.
Già dall’inizio della contesa ‘Camilo’ si distingue per il suo valore, per la sua audacia e il suo coraggio, sia nell’attacco alla Caserma di La Plata, come nel combattimento di Arroyo del infierno o nell’attacco alla Caserma dell’Uvero.
A detta di uno dei suoi compagni di lotta, ora deceduto, Orestes Guerra, Camilo era un uomo affabile, casinista, ma con un coraggio indescrivibile che ha dimostrato in innumerevoli occasioni.
“Camilo è stato un uomo in tutti i sensi. Era socievole, burlone come tutti i cubani, ma molto coraggioso, ha voluto sempre le azioni più difficili e rischiose, ed è per questo motivo che si è guadagnato la fiducia di Fidel e il rispetto di tutta la truppa”, ha sottolineato Guerra nel documentario ‘Semplicemente Camilo’, di Mundo Latino.
A suo avviso, l’umile estrazione sociale di Camilo, sarto di mestiere, il suo temperamento gioviale e il sorriso franco, l’hanno eretto a uno dei più carismatici e affidabili dirigenti dell’Esercito Ribelle.
Un esempio di questo è attestato nell’articolo ‘Camilo Cienfuegos: L’uomo dei mille aneddoti’ del defunto giornalista cubano Guillermo Cabrera.
Il esso l’ex direttore dell’Istituto Internazionale di Giornalismo José Martí, racconta diversi episodi delle azioni del mitico combattente nella Sierra Maestra, a Yagüajay o proprio nella stessa capitale del paese.
Cabrera ricorda come un giorno, in piena montagna dell’oriente cubano, arrivò dove si trovavano i ribelli, Rafael Verdecía, contadino del posto, all’incontro con Camilo, che vedendolo con il suo cappello, per scherzo, glielo tolse, se lo provò per guardarsi in uno specchio e gli disse, strizzando prima un occhio ai suoi compagni:
“Senti ragazzo questo cappello a te non sta bene come a me, mettiti questo berretto “, il contadino sorpreso, gli rispose, “va bene, me lo porterò a casa” e così lui arrivò a quella tenuta che lo ha sempre distinto.
Così, narra anche il guerrigliero e giornalista William Gálvez, che una volta il leggendario Comandante visitò la postazione medica dell’Esercito Ribelle nella località di El Hombrito e parlò de sua preoccupazione di estrarsi un molare con il leggendario eroe e medico argentino-cubano Ernesto Che Guevara.
“Com’è possibile – gli disse William – se il Che è medico e sicuro non ti farà male?”, al che Camilo rispose, “No, non è perché mi faccia male,ma perché quello – un medicastro – di sicuro me ne estrae uno buono e non quello cariato”.
Così era Camilo, audace, coraggioso, l’unico capace di scherzare con il Che, rinomato per la sua serietà e il carattere burbero, anche se con lui ha fatto un’eccezione forse perché, come poi ha confessato, un bel giorno in mezzo alla guerra aveva perso il suo zaino con il suo cibo ed era stato Camilo che aveva condiviso con lui l’unica lattina di latte che aveva.
E se l’amicizia con il Che è stata affettuosa, lo è stata anche con Fidel che ha riconosciuto le sue doti di militare ed è arrivato ad averlo come il suo uomo di fiducia nei momenti più difficili della guerra.
Prima è stato promosso da soldato a tenente, e capo d’avanguardia della colonna dello stesso Fidel nel marzo del 1957, sette mesi dopo è stato promosso a capitano dell’avanguardia della colonna di colui che era stato il suo principale maestro guerrigliero, il Che.
Tanta è stata la fiducia del leader dei ‘barbudos’ in lui che Camilo è diventato il primo capo guerrigliero che ha combattuto con risultati positivi l’esercito della tirannia fuori dello scenario naturale della Sierra Maestra.
Poco dopo, il 16 aprile 1958 è stato passato a Comandante e promosso a capo della Colonna due Antonio Maceo., In segno di gratitudine, otto giorni più tardi ha scritto a Fidel:
“Ricevendo un onore e una responsabilità così alti, giuro di adempiere pienamente a questa carica e di lavorare fino al limite delle mie forze per accelerare il trionfo della Rivoluzione”.
Ha poi aggiunto “Grazie per avermi dato l’opportunità di servire di più a questa degnissima causa per la quale sarò disposto a dare la vita e di essere più utile alla nostra Patria tormentata. Mi sarà più facile smettere di respirare che smettere di esse fedele alla sua fiducia”.
E così è stato perché grazie a quella fiducia è uscito vittorioso nei combattimenti a Vega de Jibacoa e a La Mercedes, o nella presa di Yagüajay, Sancti Spíritus.
Lì Camilo e i suoi uomini hanno sopraffatto oltre 350 soldati ben armati che difendevano la caserma della tirannia, e questo gli è valso il soprannome di “L’Eroe di Yagüajay”.
Insieme al Che e alla colonna Ciro Redondo ha ricalcato l’impresa dei mambises nella Guerra d’Indipendenza con l’invasione a occidente nel 1895, la quale ha avuto anche influenza sulla fuga di Fulgencio Batista e dei suoi sbirri il 1 gennaio 1959.
Un giorno dopo, su ordine di Fidel, Camilo ha prese la principale fortezza nemica nella capitale del paese, l’Accampamento Militare Columbia, dichiarata sei giorni più tardi ‘Ciudad Escolar Libertad’ (Città Scolastica Libertà), attuale Università di Scienze Pedagogiche, Enrique José Varona.
Nell’allora istituzione militare Camilo ha ricevuto la cosiddetta Carovana della Libertà comandata da Fidel, che ha confermato la sua fiducia in lui, chiedendogli in mezzo al discorso che faceva al popolo nella cerimonia di benvenuto “¿Voy bien Camilo?” (Vado bene Camilo?). Al che lui ha risposto “¡Vas bien Fidel!”.
Sebbene quel capitolo sia degno di essere ricordato, lo è molto più quell’aneddoto che è accaduto nell’allora stadio del Cerro, oggi stadio Latinoamericano, quando si stava organizzando una partita di baseball tra la squadra della Polizia Nazionale Rivoluzionaria e i Barbudos, e si ipotizzava che per i primi avrebbe lanciato Camilo e per i secondi, Fidel.
Tuttavia, quando colui che è conosciuto anche come “señor de la Vanguardia” è entrato nel terreno lo ha fatto con l’uniforme dei Barbudos e un guanto da ricevitore.
Rivolgendosi ai giornalisti è sbottato… “Io non sto contro Fidel neanche in una partita di baseball”, e questa è rimasta come una delle espressioni di lealtà più celebri nella storia della Rivoluzione.
Questo e molti altri aneddoti hanno fatto sì che Camilo si guadagnasse il rispetto, l’ammirazione e l’affetto del popolo, il quale ha pianto e ricorda in modo speciale la sua sparizione fisica, il 28 ottobre 1959, dopo che l’aereo che lo trasportava da Camagüey a La Habana è caduto in mare.
Dopo di vari giorni di infruttuosa ricerca, l’allora primo Ministro del Governo Rivoluzionario, Fidel Castro, ha confermato la triste notizia.
Nelle sue parole il Comandante in Capo della Rivoluzione ha sottolineato i valori eroici del suo compagno di lotta:
“Uomini come Camilo Cienfuegos sono sorti dal popolo e sono vissuti per il popolo. La nostra unica compensazione davanti alla perdita di un compagno tanto vicino a noi è sapere che il popolo di Cuba produce uomini come lui. Camilo vive e vivrà nel popolo”.
Il Che, peraltro, lo ha definito “il compagno di cento battaglie, l’uomo di fiducia di Fidel nei momenti difficili della guerra e il combattente altruista che ha sempre fatto del sacrificio uno strumento per temperare il suo carattere e forgiare quello della truppa”.
“Camilo era Camilo, señor de la vanguardia, guerrigliero completo che si imponeva in quella guerra con la vivacità che sapeva avere”, ha precisato quel giorno il mitico Guerrigliero Eroico di colui che era stato suo amico personale.
Da allora, la figura di Camilo è diventata immortale per il popolo cubano, che ogni 28 ottobre come dimostrazione di affetto e rispetto gli rende omaggio gettando fiori in mare.
Autore: Reinaldo wossaert Silva, giornalista della Redazione Nazionale di Prensa Latina

Le Notizie di Prensa Latina dal 30 gennaio al 3 febbraio

Risultati immagini per miele cubano

Cuba ribadisce la solidarietà con l’Africa al vertice dell’Unione Africana

30.1 – Ad Addis Abeba, il vicepresidente cubano Salvatore Valdés Mesa ha ribadito oggi l’immutabile amicizia e solidarietà con l’Africa, rivolgendosi al plenario dei Capi di Stato e di Governo al 28° Vertice dell’Unione Africana (UA). Mesa ha aggiunto che la celebrazione di questo grande appuntamento offre l’opportunità a Cuba di rivolgersi ai leader di questo fratello continente e di trasmettere loro un fraterno messaggio.

La zafra cubana favorita dal clima e dal rendimento industriale

30.1 – La zafra procede oggi nel paese favorita dall’andamento del clima e da un rendimento industriale superiore a quanto pianificato. Il presidente del Gruppo Zuccheriero Azcuba, Orlando García, ha precisato che si è raggiunto un 105 % di quanto previsto nell’indicatore dell’efficienza e secondo la stima di canna disponibile, c’è sufficiente materia prima per raggiungere l’obiettivo proposto.

Cuba cerca di incrementare la sua produzione apícola

30.1 – Cuba cerca oggi di incrementare la sua produzione di miele di ape e di ottenere maggiori entrate, mediante la diversificazione e l’aumento del valore aggiunto di questo articolo di esportazione. Abbiamo puntato sullo sviluppo dell’apicoltura, la quale ha un maggiore potenziale produttivo, ha detto il Ministro dell’Agricoltura, Gustavo Rodríguez, al IV Plenum Nazionale dell’Associazione dei Piccoli Agricoltori (ANAP), effettuato ad Artemisa, a circa 70 chilometri al sud-ovest della capitale, che è stato presieduto dal Vicepresidente José Ramón Machado Ventura.

Più vendite al turismo delle cooperative agricole cubane

30.1 – Nel 2016 le cooperative agricole cubane hanno venduto al turismo 8.300 tonnellate di prodotti, 1.862 in più rispetto al 2015, è stato comunicato in una riunione presieduta dal Vicepresidente José Ramón Machado Ventura. Vi sono 337 cooperative che hanno contratti con 585 installazioni turistiche, è stato inoltre comunicato al IV Plenum del Comitato Nazionale dell’ANAP, effettuato nel Centro di Abilitazione Integrale di questa organizzazione, in provincia di Artemisa, a circa 70 chilometri a sud-ovest della capitale.

Cuba difende all’ONU l’alleanza per lo sviluppo basata sulla solidarietà

31.1 – Cuba ha fatto appello alle Nazioni Unite a costruire un’alleanza globale per lo sviluppo basata sui principi della solidarietà e sulla responsabilità condivisa. In una giunta di varie agenzie dell’ONU, la diplomatica cubana Biana Leyva ha precisato che questo tipo di alleanza è una chiave per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 di Sviluppo Sostenibile, che comprende le mete di eliminazione della povertà estrema e della fame, la riduzione delle disuguaglianze e la garanzia dell’accesso universale ai servizi di base e all’armonia con la natura.

L’Unione Africana approva una risoluzione di condanna al blocco contro Cuba

31.1 – Il 28° Vertice dell’Unione Africana (UA) ha approvato oggi ad Addis Abeba una risoluzione che esige l’eliminazione del blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti contro Cuba oltre mezzo secolo fa. Durante l’ultima giornata del grande appuntamento, i Capi di Stato e di Governo dell’organizzazione continentale hanno confermato il loro rifiuto totale alla genocida politica contro Cuba.

Delegazione imprenditoriale cubana sostiene riunioni nella capitale degli Stati Uniti

1.2 – La delegazione imprenditoriale di Cuba che visita gli Stati Uniti si è riunita a Washington con dirigenti della Camera nordamericana di Commercio (USCC), autorità portuali e componenti del Congresso. Per mezzo del suo account nella rete sociale Twitter, l’Ambasciata cubana a Washington D. C. ha comunicato che i leader imprenditoriali hanno partecipato a una tavola rotonda organizzata dal Vicepresidente per le Americhe dell’USCC, Jodi Hanson Bond.

Cuba e Sudafrica confermano l’eccellente livello delle loro relazioni

2.2 – Cuba e Sudafrica hanno confermato a Pretoria i loro forti legami di amicizia e l’eccellente livello della cooperazione bilaterale e multilaterale, al termine oggi della visita ufficiale del Vicepresidente del Consiglio di Stato, Salvador Valdés Mesa. Mesa, che è anche componente dell’Ufficio Politico del Partito Comunista di Cuba, che è arrivato alla nazione africana la notte di martedì nella sua prima visita di questo tipo in Sudafrica, ha avuto incontri al più alto livello con dirigenti del Governo e del Congresso Nazionale Africano (ANC) e di altre organizzazioni politiche che formano la triplice alleanza.

Cuba ribadisce la normativa sui professionisti della Salute Pubblica

3.2 – Il Ministero di Salute Pubblica (MINSAP) ribadisce oggi la disposizione di permettere ai professionisti del settore che abbandonino le loro missioni di collaborazione il ritorno a Cuba e il loro reinserimento nel Sistema Nazionale di Salute. Secondo il comunicato, diffuso dal quotidiano Granma, questa normativa che si sta compiendo dall’anno 2014 risponde alle regole migratorie vigenti.

Il blocco degli Stati Uniti contro Cuba persiste nonostante il suo fallimento

3.2 – Il blocco economico, finanziario e commerciale imposto dagli Stati Uniti a Cuba – la cui introduzione formale avvenne esattamente 55 anni fa – continua oggi vigente, nonostante il riconoscimento negli Stati Uniti del suo fallimento come politica. Questa misura nordamericana fu ufficializzata il 3 febbraio 1962 mediante l’Ordine Esecutiva Presidenziale 3447, benché l’ostilità economica era iniziata nel 1959, dopo la vittoria della Rivoluzione cubana.

Chirurghi di Cuba e degli Stati Uniti in un convegno di laparoscopia e robotica

3.2 – Chirurghi di Cuba e degli Stati Uniti scambieranno opinioni sulle innovative tecniche in laparoscopia e robotica, in un convegno incentrato nelle tre specialità con maggiori risultati in interventi di minimo accesso a Cuba, che comincia oggi a La Habana. Il convegno Aggiornamento in chirurgia laparoscopica e robotica promosso dal Centro Nazionale di Chirurgia di Minimo Accesso approfondirà i progressi di Cuba nell’uso di questa tecnologia nei campi di urologia, ginecologia e della chirurgia generale.

L’UNIONE AFRICANA HA PPROVATO UNA RISOLUZIONE DI CONDANNA DEL BLOCCO CONTRO CUBA

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Il XXVIII Vertice dell’Unione Africana ha approvato martedì 31 gennaio 2017 ad Addis Abeba, capitale dell’Etiopia, una risoluzione che chiede l’eliminazione del blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti contro Cuba più di mezzo secolo fa.
Prensa Latina riporta che la risoluzione, adottata per consenso, accoglie le misure adottate tra i governi di Cuba e degli Stati Uniti per migliorare le loro relazioni bilaterali e creare legami che contribuiscano a realizzare i benefici reciproci, basati nella coesistenza pacifica.
Allo stesso tempo, invita il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, nella sua politica verso Cuba a tener conto dei risultati positivi raggiunti nei vincoli bilaterali negli ultimi anni.
Inoltre, la presidentessa della Commissione dell’Unione Africana, Nkosazana Dlamini Zuma, ha chiesto anche la fine di quell’assedio commerciale e la restituzione a Cuba del territorio occupato dalla base navale di Guantánamo, situata sul suolo cubano contro la volontà del popolo e del Governo di Cuba

L’OMS ASSEGNA IL PREMIO DELLA SALUTE PUBBLICA AL CONTINGENTE CUBANO HENRY REEVE

L'immagine può contenere: una o più persone

Ginevra, 31 gennaio 2017 – L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha assegnato oggi il Premio della Salute Pubblica al contingente medico cubano Henry Reeve, in riconoscimento del suo lavoro di solidarietà internazionale per far fronte alle calamità naturali e alle gravi epidemie.
Così è stato deciso all’unanimità nella 140^ riunione del Consiglio Esecutivo dell’OMS, ha riferito un comunicato dell’ambasciata di La Habana a Ginevra.
Istituito nel 2009, il Premio della Salute Pubblica in Memoria del Dr. Lee Jong-wook riconosce il lavoro di persone, istituzioni e organizzazioni che hanno dato un contributo significativo nel campo della salute pubblica.
Il conferimento del premio al contingente Henry Reeve premia il lavoro di solidarietà realizzato in numerosi paesi del mondo colpiti da calamità naturali, così come gli oltre 250 specialisti cubani che hanno lavorato in nazioni africane durante la pericolosa epidemia di Ébola.
Il comunicato diplomatico ricorda che questa brigata è stata costituita il 19 settembre 2005 a La Habana dal leader storico della Rivoluzione Cubana, Fidel Castro.
Da allora, ha precisato la nota, 7.254 collaboratori medici cubani hanno prestato il loro aiuto in 19 nazioni (due volte ad Haiti e in Cile) di tutte le latitudini.
I professionisti, formati e addestrati per quelle missioni, hanno assistito oltre 3,5 milioni di persone e hanno salvato la vita di circa 80.000 pazienti, secondo le stime.
La consegna del premio verrà effettuata durante la 70^ Assemblea Mondiale della Salute, prevista dal 22 al 31 maggio a Ginevra.

⋆˜CLICCA SULLA SCRITTA SOPRA LA TESSERA ⋆

1961 - 2017 -

56 ANNI DI AMICIZIA CON L'ISOLA RIBELLE


" EL MONCADA "
IL PERIODICO DELL'ASSOCIAZIONE VIENE INVIATO AGLI ISCRITTI ED E' CONSULTABILE QUI:

VIENE SPEDITO ANCHE A BIBLIOTECHE e ASSOCIAZIONI CHE NE FANNO RICHIESTA


per destinare il 5 x 1000 alla solidarietà con Cuba scrivi il codice fiscale
96233920584
clicca sull'immagine qui sotto per ingrandire e contribuisci

CANALE YOUTUBE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI AMICIZIA ITALIA CUBA

RICHIEDI AI CIRCOLI
IL SUPPLEMENTO CUADERNOS n°1
archivio
Notiziario AmiCuba

 width=

inserisci questo link sul tuo sito e comunicacelo

Licenza Creative Commons
Questo sito è rilasciato nei termini della licenza
Creative Commons License

 

agosto: 2017
L M M G V S D
« lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
AMICUBA ISOLA RIBELLE CONTRO IL TERRORISMO MEDIATICO

Crea sito web gratis